Giovedì 18 Luglio 2024
SIMONE ARMINIO
Esteri

La parlamentare nuda: "È importante accettarsi. Critiche? Sono abituata"

La deputata finlandese Noora Fagerström ha posato nuda per una rubrica del quotidiano Helsingin Sanomat, suscitando polemiche ma difendendo la scelta come un modo per promuovere l'accettazione del proprio corpo. La politica e imprenditrice, madre di tre figli, non si è mai tirata indietro di fronte alle critiche.

La parlamentare nuda: "È importante accettarsi. Critiche? Sono abituata"

La parlamentare nuda: "È importante accettarsi. Critiche? Sono abituata"

Roma, 8 luglio 2024 – Ha posato nuda ma è una deputata, e la questione ha scatenato una marea di polemiche che dalla Scandinavia ha raggiunto il resto del mondo. Eppure il contesto scelto da Noora Fagerström, politica e imprenditrice finlandese, 39 anni, a dire il vero non è che fosse sbagliato. La rubrica del primo quotidiano del Paese per importanza e diffusione, l’Helsingin Sanomat, si chiama infatti ’Anima e corpo’ e nasce proprio per raccontare ai lettori il rapporto dei personaggi famosi con la loro fisicità.

Lei, va detto, non è certo una sprovveduta. Madre di tre figli e imprenditrice di successo (ha fondato a soli 25 anni col marito il suo marchio di frullati Jungle Juice, e soprattuto la connessa catena di locali Jungle Juice Bar), da un anno è entrata in politica con una lista di centrodestra e un anno prima aveva attirato l’attenzione su di sé pubblicando un libro sulle sue idee e sulla sua filosofia di vita.

Sa quando e come fare notizia, insomma. La scorsa estate scosse la Finlandia, Paese all’avanguardia per parità e diritti delle donne, sostenendo in un’intervista a Iltalehti che i cattivi dipendenti dovessero essere licenziati e che avere un figlio piccolo non è un buon motivo per non lavorare.

E poi ancora: giusto aiutare i più poveri ma altrettanto giusto è offrire sgravi fiscali ai più ricchi: l a Finlandia fa di tutto per non fare arricchire i finlandesi, e poi non lamentiamoci se la gente lascia il Paese. Infinite le reazioni.

Insomma, non che all’onorevole Fagerström le polemiche abbiano mai fatto paura. Con lo stesso spirito, ha chiarito, ha deciso di accettare la proposta dell’Helsingin Sanomat di posare nuda. L’obiettivo, ha spiegato, è convincere le persone ad accettare il proprio corpo. "Io ho la scoliosi e un’ernia alla schiena – ha raccontato infatti nell’intervista –. Ho i piedi brutti e le ossa fragili perciò non metto mai i tacchi. Ma mi piacciono le mie gambe muscolose e, in generale, mi piace il mio corpo".

Dunque eccola pronta per il fotografo: due foto in cui salta e sorride. Una vestita, l’altra no. Le polemiche? "Le metto sempre in conto per le cose che scrivo e che faccio, quotidianamente, soprattutto sui social". E nel dire la propria e controbattere agli haters, vestita o no cosa cambia?