Hong Kong, 1 ottobre 2019 - Esplode la protesta per le strade di Hong Kong. Oggi la polizia ha fatto uso di gas lacrimogeni conto i manifestanti e ha sparato ad altezza uomo, mentre gli attivisti hanno lanciato molotov e liquido corrosivo contro gli agenti, che hanno risposto attivando gli idranti. E la guerriglia scoppia proprio nel giorno delle celebrazioni per il 70mo anniversario della Fondazione della Repubblica popolare cinese, a Pechino, dove è volata per l'occasione anche il capo dell'esecutivo di Hong Kong Carrie Lam.  

Il bilancio a manifestazione finita parla di più di 100 manifestanti arrestati durante le proteste mentre, sul fronte dei feriti, l'Hospital Authority ha segnalato alle 20:00 locali (le 14:00 in Italia) 51 casi, di cui due in condizioni critiche e due gravi. Lo riporta il South China Morning Post citando fonti della polizia. Gli scontri violenti sono maturati in 13 distretti, mentre in 9 sono stati usati più volte i lacrimogeni.

Colpo al torace a bruciapelo

Per tutta la giornata è stato un susseguirsi di episodi di violenza inaudita: la polizia ha colpito al torace un attivista a Tsuen Wan, ora ricoverato in condizioni critiche al Princess Margaret Hospital. Si è trattato di un colpo sparato da distanza ravvicinata: il video della scena che riprende l'esplosione del colpo al petto dell'uomo è stato diffuso da Demosisto, il partito di cui è segretario generale l'attivista pro-democratico Joshua Wong. "La polizia terrorista di Hong Kong voleva uccidere!", scrive Demosisto in un messaggio su Twitter. Il video è stato realizzato da Campus Tv della Hong Kong University Students Union. La polizia di Hong Kong, intanto, ha confermato che un manifestante è stato colpito al petto da uno sparo. 

image

Agenti di polizia e reporter ustionati

D'altro canto i manifestanti hanno lanciato liquido corrosivo contro gli agenti: diversi sono rimasti ustionati e nel parapiglia a farne le spese sono stati anche alcuni reporter.
C'è, ad esempio, l'episodio ripreso da un video postato sui social all'incrocio tra Waterloo Road e Nathan Road dove alcuni agenti, per sfuggire all'assedio degli attivisti, hanno appunto sparato alcuni proiettili.

Il livello di violenza è tale che la segretaria dell'Assemblea legislativa, il parlamento di Hong Kong, ha emesso un ordine di evacuazione della struttura. "Tutte le persone hanno l'ordine di evacuare il complesso dell'Assemblea legislativa immediatamente per questioni di sicurezza", si legge in un breve avviso. La polizia ha usato gli idranti per disperdere i manifestanti fuori dalla sede del governo nell'ex colonia britannica.

image

DECINE DI ARRESTI - Sull'isola decine di migliaia di persone hanno sfidato il divieto di manifestare ribadito ancora ieri dalla polizia e sono scese in piazza per riproporre le loro rivendicazioni.  In previsione dei cortei e nel timore di disordini diverse stazioni della metropolitana sono rimaste chiuse a partire da mezzogiorno e i principali centri commerciali hanno scelto di non aprire. La polizia è presente in forze nelle strade e ha reso noto di aver arrestato 51 persone tra i 15 e i 44 anni, e sequestrato una gran quantità di "armi e materiali sospetti". Tra ieri e oggi, perquisite 48 case. 

La tensione era altissima: la polizia ha sparato colpi di avvertimento, nei pressi del Kwong Wah Hospital, sulla penisola di Kowloon, scrive il South China Morning Post. I colpi sarebbero stati esplosi dopo che i manifestanti hanno preso di mira un furgone della polizia con bastoni e altre armi: alcuni agenti sono scesi per fermare i manifestanti, ma uno di loro è caduto ed è stato circondato da un gruppo di manifestanti, secondo un video circolato on line citato dal quotidiano di Hong Kong.

Altre immagini circolate on line mostrano due agenti feriti al volto che puntano la pistola ad altezza d'uomo. La situazione si fa sempre più tesa con il passare delle ore con migliaia di manifestanti scesi per le strade dal primo pomeriggio di oggi e situazioni difficili in almeno nove località. A Sha Tin, nell'area dei Nuovi Territori, i manifestanti hanno lanciato bottiglie Molotov. ."I rivoltosi hanno usato un fluido corrosivo nell'area di Tuen Mun area, ferendo diversi agenti e giornalisti. La polizia condanna duramente gli atti violenti e chiede alla popolazione di fare attenzione alla propria sicurezza personale", ha scritto la polizia su Facebook pubblicando anche diverse foto che mostrano le uniformi corrose.

Su twitter una cittadina, Vivienne Chow (che si definisce 'indigena di Hong Kong), scrive: "Realtà surreale attraverso la lente del live streaming" e posta un video a nove riquadri degli scontri in piazza: