Giovedì 13 Giugno 2024
ALESSANDRO FARRUGGIA
Esteri

Guerra nucleare più vicina? Test con missili balistici anche per gli Usa

Dopo Russia e Francia, ora tocca agli Stati Uniti: già lanciato un Minuteman III dalla California alle isole Marshall, nel Pacifico

Roma, 4 giugno 2024 – L’orologio dell’apocalisse resta non lontano dalla mezzanotte. Dopo i test sui sistemi di lancio delle armi nucleari tattiche fatti dalla Russia in Bielorussia e il lancio di un missile francese con capacità nucleare, adesso tocca agli americani che tra oggi e giovedì lanceranno due missili balistici Minuteman III – ovviamente senza testate nucleari – dalla California alle isole Marshall, nel Pacifico. Quest’anno i russi hanno annunciato che faranno sette test di lancio di missili balistici intercontinentali e ne hanno già effettuati due. Il primo dal poligono artico di Plesetsk, l’1 marzo di quest’anno, lanciando un missile balistico intercontinentale Yars verso il Kura Missile Range in Kamchatka, a 4.181 miglia di distanza (6.700 km), il secondo il 12 aprile dal cosmosdromo di Kapustin Yar, nella regione meridionale dell’Astrakhan, al confine con il Kazakistan, verso lo stesso poligono nella lontana Kamchatka.

Il lancio di missile balistico Minuteman III, non armato, durante un test
Il lancio di missile balistico Minuteman III, non armato, durante un test

I test missilistici degli Usa

Il primo test era previsto dalle 12:01 alle 6:01 di martedì 6 giugno da un sito sotterraneo della Base Nord. Considerando che la California è nove ore indietro, la "finestra di lancio" inizia alle 9 ora italiana e dura per sei ore, quindi fino alle 15. Ma il lancio è effettivamente avvenuto oggi alle 12.56 AM (le 0.56 della notte, ora della California, le 9.56 ora italiana) quando il colonnello Brian Tytus, vicemandante dello Space Launch Delta 30 ha dato l’ordine di fuoco.

Giovedì è previsto il secondo test, dalle 12:01 alle 6:01, ora della California, da un altro silo sotterraneo della Base Nord. I test degli ICBM hanno una finestra di sei ore, ma problemi tecnici o condizioni meteorologiche sfavorevoli a Vandenberg o a terra possono causare ritardi.

“Il personale della base di di Vandenberg – ha dichiarato il colonnello Mark Shoemaker, comandante dello Space Launch Delta 30 – è impegnato a sostenere i nostri partner di missione in questi lanci di prova di vitale importanza dal poligono occidentale che sono fondamentali per salvaguardare la difesa della nostra nazione".

Per i lanci di prova, i missili Minuteman trasportano testate finte dotate di sensori per raccogliere dati vari sul volo dell'arma. I due missili si dirigeranno verso obiettivi predeterminati presso il Reagan Test Site nell'atollo di Kwajalein, nelle Isole Marshall, a circa 4.200 miglia di distanza da Vandenberg, mentre i militari seguiranno il volo.