Carlo e Camilla. Nella foto piccola Simon Dorante-Day
Carlo e Camilla. Nella foto piccola Simon Dorante-Day

Londra, 28 gennaio 2020 - "Sono il figlio segreto di Carlo e Camilla". Il rovello ce l'aveva da tempo, Simon Dorante-Day. Ma se finora si limitava a postare foto sui social per provare la sua identità di principe misconosciuto (in base alla sua somiglianza con la moglie dell'erede al trono), ora la notizia è che Simon, 53 anni, ha deciso di andare a fondo: si è rivolto all'Alta Corte del Queensland per ottenere un test del Dna e dimostrare scientificamente le due origini regali.

La sua teoria è semplice: Carlo e Camilla l'avrebbero generato durante il loro amore adolescenziale e poi - essendo entrambi poco più che maggiorenni - l'avrebbero dato in adozione
La  battaglia legale di quello che si fa chiamare 'Prince Simon' va avanti da tempo, ma finora - ammette lui stesso - la sua storia suscitava solo risate. Comunque gli anni e le porte in faccia non hanno fiaccato la sua determinazione. 

"Sono semplicemente un uomo che cerca i suoi genitori biologici, e ogni strada mi ha portato a Camilla e Carlo", spiega al Daily Mail l'ingegnere, nato nell'aprile 1966 a Gosport, vicino Portsmouth, e adottato 18 mesi dopo da una coppia britannica, Karen e David Day, che si trasferirono successivamente in Australia. 

La sua non è proprio una fantasia nata dal nulla: "Mia nonna, che lavorava per la regina (come cuoca, mentre il nonno era giardiniere, ndr) mi ha detto apertamente che ero il figlio di Camilla e Carlo", spiega Dorante-Day in diverse interviste. Sul suo profilo Facebook, il 'principe Simon' ha postato in abbondanza foto dei reali messe a confronto con le sue per avvalorare la tesi.
Sentendosi parente, Simon ha anche scritto a Meghan e Harry per segnalare la vicinanza del loro matrimonio interculturale con il suo (è sposato a una donna aborigena, Elvianna). Inoltre si dice sicuro che anche la Megxit rientra nei tentativi della Famiglia reale di insabbiare il caso, così come l'anno scorso ha sostenuto che la principessa Diana sia morta nel 1997 proprio mentre "stava per rendere pubblica la cosa". 

In attesa del verdetto del Dna, Simon Dorante-Day continua a 'posare' con la Famiglia reale britannica in buffi fotomontaggi che pubblica sui suoi profili social: in uno di questi appare in primo piano insieme ai suoi presunti parenti blasonati riuniti attorno alla regina Elisabetta. Qualcuno, rispolverando le leggi di Mendel, gli ha fatto notare che due genitori con occhi azzurri come Carlo e Camilla non potrebbero generare un bambino con gli occhi castani come i suoi. Ma lui non si smuove dalla ferrea convinzione di avere sangue blu e risponde con una foto di sé accanto al figlio di Camilla, Tom Parker Bowles.