Londra, 23 gennaio 2019 - Non c'è "alcuna speranza" di trovare ancora in vita Emiliano Sala, il calciatore italo-argentino, scomparso lunedì notte mentre sorvolava il canale della Manica a bordo di un piccolo aereo da turismo. Lo dice alla Bbc il capo dei servizi di Air Search delle Isole del Canale, John Fitzgerald. "Nemmeno la persona più in forma può resistere più di qualche ora" nelle fredde acque dalla Manica, spiega. Si torna quindi alla cruda realtà dopo che la polizia di Guernesey aveva dichiarato a Sky News: "Sala potrebbe essere ancora vivo, salvatosi su una zattera". Le parole di Fitzgerald fanno ripiombare parenti, amici e i tanti sostenitori del giocatore nella rassegnazione. 

LE RICERCHE - Da stamani sono riprese le ricerche da parte della polizia. Non è escluso che i membri dell'equipaggio del velivolo (4 in totale, il calciatore, il pilota e altri due passeggeri) possano essere rimasti in mare, magari a bordo di una scialuppa di salvataggio. Ma pare impossibile che siano ancora vivi. "Concentreremo le nostre ricerche su una zona precisa dove, secondo noi, abbiamo la più alta probabilità di trovare qualcosa. Le zone costiere intorno ad Aurigny - scrive la polizia su Twitter -, così come le rocce e le isole saranno ugualmente esaminate dall'alto". 

Un brusco risveglio, dunque, dopo l'audio choc del calciatore Sala, diffuso dalla stampa argentina. L'attaccante del Cardiff, preoccupato per lo stato del velivolo, ha inviato un messaggio su Whatsapp mentre era in volo: "Sono qui sull'aereo che sembra essere sul punto di cadere a pezzi, sto andando a Cardiff. Se entro un'ora e mezza non avete mie notizie - prosegue il messaggio -, non so se manderanno qualcuno a cercarmi perché non mi troveranno" e conclude: "Che paura che ho". 

I tifosi del Nantes si sono riuniti ieri sera per commemorare la scomparsa dell'attaccante. In piazza hanno cantato in coro: "Emiliano Sala, Emiliano Sala". Il video pubblicato su Instagram dall'account ufficiale del club francese.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Tu es plus qu’un joueur, @emilianosala9. #PrayForSala | #FCNantes

Un post condiviso da FC Nantes (@fcnantes) in data:

 Il 28enne attaccante del Cardiff si era appena trasferito dal Nantes per una somma stimata intorno ai 17 milioni di euro. Ieri sera la madre del calciatore ha detto ai microfoni di C5N che l'aereo sul quale stava viaggiando suo figlio apparteneva "al presidente del Cardiff". 

image

Intanto anche l'ex calciatore Diego Armando Maradona ha espresso la sua preoccupazione per la sorte del suo compagno argentino. "Spero che l'aereo abbia sbagliato aeroporto e lo troviamo vivo, questo è tutto", ha detto l'ex Pipe de Oro in un messaggio audio pubblicato sull'account Instagram del giornalista Martin Arevalo. "È una terribile disgrazia. Quando accadono cose del genere, penso a tutti i viaggi che ho fatto insieme a molte altre persone", ha aggiunto l'attuale allenatore dei Dorados di Sinaloa, nella seconda divisione del Messico.