Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 mag 2022
28 mag 2022

Usa, donna uccide 37enne che sparava sulla folla dall'auto

L'uomo aveva fatto fuoco con un fucile semiautomatico contro la folla che partecipava a un party in strada a Charleston. La prontezza della donna ha evitato un massacro

28 mag 2022
featured image
La polizia di Charleston
featured image
La polizia di Charleston

Charleston, 28 maggio 2022 - Altra sparatoria negli Stati Uniti, e una strage evitata: una donna ha ucciso con la sua pistola un uomo che aveva iniziato a far fuoco con un fucile semiautomatico contro la folla a un party in strada. E' stata evitata un'altra strage a pochi giorni da quella nella scuola elementare Robb di Uvalde: una notizia positiva, ma che darà ulteriore forza ai venditori di armi Usa del Nra (National Rifle Association of America) che in questi giorni si sono ritrovati alla convention annuale a Houston, rivendicando ancora il Secondo emendamento della Costituzione americana che garantisce il diritto di possedere armi. 

Trump alla lobby delle armi: la risposta alla strage è armare tutti gli insegnanti

Il fatto che riferisce la Bbc si è svolto a Charleston, in West Virginia, dove una donna che stava partecipando mercoledì a una festa di compleanno tenuta in strada davanti a un condominio, ha ucciso il 37enne Dennis Butler, con precedenti penali. 

Strage in Texas, il padre del killer: "Mi dispiace, doveva uccidere me"

Cosa è successo 

Il party con 30 - 40 persone si teneva in strada e Butler voleva parcheggiare proprio nello spazio dove si stava festeggiando, i toni sono saliti e l'uomo è stato invitato ad allontanarsi. Ma furioso è tornato poco dopo armato di un fucile semiautomatico Ar-15, quello tragicamente già visto in molte stragi negli Stati Uniti, e ha iniziato a sparare dall'auto contro la folla, dove c'erano anche dei bambini. A quel punto la donna, di cui non è stata rivelata l'identità, e che non aveva esperienze in forze di sicurezza o un particolare addestramento con le armi, invece di fuggire ha estratto la sua pistola e ha ucciso il 37enne.

Tony Hazelett, portavoce della polizia, ha confermato: "La donna è solo un membro della comunità che portava la sua arma legalmente. Invece di fuggire o mettersi al riparo, ha affrontato la minaccia e ha salvato diverse vite umane". La donna è rimasta sul posto e ha collaborato con gli agenti, poi stata rilasciata senza denunce. Ora la polizia sta indagando per capire come Butler avesse ottenuto il suo fucile, avendo dei precedenti penali e non potendo possederne uno.

Sempre a Charleston nel 2015 ci fu la strage nella chiesa afroamericana da parte del suprematista Dylann Roof, e anche in quel caso il  killer non poteva possedere un'arma per i suoi precedenti, ma la ottenne e uccise 9 persone.

Una bambina si finge morta e si salva

Strage in Texas, morto d'infarto il marito della maestra eroina

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?