Lunedì 15 Aprile 2024

Attentato a Mosca, segni di torture sugli arrestati. Il video: portati in tribunale, uno in sedia a rotelle

Volti tumefatti, tagli, lividi. Uno dei sospettati ha l’orecchio fasciato, l’altro non apre gli occhi. Su Telegram le immagini delle violenze che sarebbero avvenute durante gli interrogatori da parte dei servizi di sicurezza russi

Mosca, 25 marzo 2024 – Dalerdzhon Mirzoyev, Saidakrami Rachabalizoda, Shamsidin Fariduni e Mukhammadsobir Faizov. Sono i nomi dei quattro uomini arrestati subito dopo l’attentato al Crocus City Hall di Mosca rivendicato da una frangia dell’Isis. Incriminati per la strage – 137 i morti –, sono comparsi in tribunale stamani davanti a giudici che hanno confermato i capi d’accusa e disposto la detenzione cautelare fino al 22 maggio. Nei video e nelle foto scattate in aula i quattro appaiono tumefatti in volto, con lividi, ematomi e segni di tagli. Uno è arrivato in sedia a rotelle, un altro ha una vistosa fasciatura ad un orecchio.

I sospettati per l'attentato di Mosca, compaiono in aula (Ansa)
I sospettati per l'attentato di Mosca, compaiono in aula (Ansa)

Le immagini ufficiali sembrano confermare quanto diffuso ieri da canali Telegram filorussi che hanno pubblicato scatti di torture durante gli interrogatori ai 4 da parte dei servizi di sicurezza. In particolare una immagine mostra un uomo sdraiato sul pavimento con i pantaloni abbassati che sembra essere collegato con dei fili elettrici a “un dispositivo di comunicazione militare TA-57, che le forze di sicurezza utilizzano per torturare con scosse elettriche”, scrive il sito Meduza, secondo cui uno dei cavi “sembra essere collegato ai genitali”. Questo per estorcere loro informazioni sull’attacco e un’ammissione di colpa. 

Secondo l’agenzia Tass tre di loro oggi in aula si sarebbero dichiarati colpevoli. L’udienza non è stata però pubblica. 

I quattro sospettati per l'attentato a Mosca in tribunale con segni di violenze (Ansa)
I quattro sospettati per l'attentato a Mosca in tribunale con segni di violenze (Ansa)

Altri tre arresti

Nel frattempo oggi in Russia sono stati arrestati altri tre uomini. Isroil Ibragimovich Islomov, Dilovar Isroilovich Islomov e Aminchon Isroilovich Islomov sono in detenzione “preventiva”, accusati di aver commesso crimini ai sensi della legge sul terrorismo russa, secondo un post su Telegram dei tribunali della giurisdizione generale della città di Mosca. Anche loro resteranno in carcere almeno fino al 22 maggio 2024.