Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 mag 2022

Usa, uccisa giovane promessa del ciclismo. "Assassinata dalla rivale in amore, in fuga"

Per gli investigatori alla base del delitto ci sarebbe un triangolo amoroso. Ma il padre della ricercata: troppe domande senza risposta

28 mag 2022
featured image
Anna Moriah Wilson, uccisa a 25 anni. Nel riquadro, Kaitlin Marie Armstrong
featured image
Anna Moriah Wilson, uccisa a 25 anni. Nel riquadro, Kaitlin Marie Armstrong

New York, 28 maggio 2022 - Una giovane promessa del ciclismo Usa specialità 'gravel'Anna Moriah Wilson, 25 anni, conosciuta come Mo, uccisa a colpi di pistola l'11 maggio a Austin (Texas). Una 34enne, Marie Armstrong, in fuga, inseguita da un mandato di cattura per omicidio.  Il fidanzato della donna, il corridore professionista Colin Strickland, 35 anni, che avrebbe scatenato la furia per aver allacciato una relazione con la vittima.

Quali sono le prove?

Mentre la ricercata sembra svanita nel nulla, gli investigatori mettono in fila le prove. Intanto il fuoristrada di Armstrong sarebbe stato intercettato dalle telecamere vicino alla casa dove si trovava la vittima, ospite di un amico alla vigilia di una corsa. Poi l’analisi sui messaggi scambiati via cellulare: proverebbero che Armstrong abbia agito in preda alla gelosia, dopo aver scoperto la relazione di Strickland con la giovane atleta.

Chi è l'uomo conteso?

Anche Strickland è un ciclista professionista. Il 34enne ha raccontato alla polizia che la sera dell’omicidio aveva cenato con la vittima, prima di lasciarla a casa di un amico. Gli agenti erano stati allertati alle dieci di sera da una telefonata che segnalava il ferimento di una persona: arrivati nell’abitazione, avevano trovato l’amico di Wilson che praticava a Mo un tentativo di rianimazione cardiaca. La ragazza, coperta di sangue, e apparsa in gravi condizioni, era morta poco dopo. L’assassinio, secondo gli investigatori, non era sembrato un attacco nato a caso, ma ponderato.

Che pistola è stata usata?

Subito le indagini si sono concentrate sulla fidanzata di Strickland. L’esame balistico aveva confermato che a sparare era stata una pistola che il corridore aveva comprato a Armstrong, con cui aveva una relazione che durava da tre anni, tra alti e bassi. “Siamo assolutamente devastati - hanno commentato i genitori della vittima - dalla perdita di una figlia splendida. Non ci sono parole per esprimere il dolore che stiamo provando per una tragedia senza senso”.

Chi era Anna Moriah Wilson?

Mo era una sportiva appassionata. Era passata dallo sci alpino al ciclismo, dove si era già messa in evidenza, entrando nella categoria elite. Tra le sue passioni c’erano la cucina, la scrittura e i viaggi. La tappa preferita era l’Italia. La sera in cui è stata uccisa, Wilson era a quattro giorni da una gara agonistica. Strickland ha raccontato di aver avuto una breve storia con lei, durata meno di un mese, nell’autunno scorso. “A quel tempo - ha aggiunto - io e lei avevamo messo fine alla nostra relazione”. Dopo, ha spiegato, il loro rapporto era diventato “platonico”, ma non a giudizio di Armstrong. La donna aveva contattato più volte la ragazza, intimandole di “stare alla larga” da Strickland. Quando ha capito che il suo fidanzato si sentiva ancora legato alla giovane atleta, la donna ha preso la sua decisione. 

Ci sono dubbi?

Il padre della ricercata non crede che la figlia sia un'assassina. E ha dichiarato in un'intervista: "Ci sono ancora troppe domande senza risposta".

Ma gli investigatori restano convinti che questa sia la pista giusta. La polizia di Austin ha diffuso una descrizione della 34enne con la raccomandazione di telefonare per segnalazioni. La donna, agente immobiliare e insegnante di yoga, potrebbe trovarsi a New York. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?