Venerdì 14 Giugno 2024
FRANCESCO MORONI
Elezioni

Risultati Europee 2024, il voto a Bologna. Il Pd al 41% doppia FdI al 20,29%

Fa incetta di preferenze il governatore Bonaccini (28.693 in città). Seguono Meloni (17.266) e Cavedagna (9.743). Il generale Vannacci a quota 2.758. Ecco l’analisi tra città e provincia: a Molinella vincono i meloniani, tra i fuorisede boom per Avs

Bologna, 10 giugno 2024 – Sotto le Torri il Partito Democratico doppia Fratelli d’Italia, con i dem che si confermano la prima forza politica della provincia, ancora una volta una roccaforte rossa. Nel Comune di Bologna il Pd si attesta al 41,11% con 70.063 voti contro il 20,29 percento dei meloniani (34.579 voti). Seguono Alleanza Verdi Sinistra con il 12,39% (21.112 voti), Movimento 5 stelle al 6,78% (11.561), Forza Italia-Noi Moderati-Ppe con il 4,18% (7.120), Stati Uniti d’Europa al 4,03% (6.974), Azione al 3,80% (6.472), Pace Terra e Dignità al 3,32% (5.667), Lega al 3,28% (5.587), Libertà con lo 0,54% (915), Alternativa Popolare con lo 0,21% (350) e Sudtiroler Volksartei-Svp allo 0,08% (41).

I risultati delle elezioni europee a Bologna: il Pd al 41% doppia FdI al 20,29%
I risultati delle elezioni europee a Bologna: il Pd al 41% doppia FdI al 20,29%

Elezioni europee, i risultati a Bologna città

Il più votato a Bologna è il governatore Stefano Bonaccini con 28.693 preferenze. Dietro Giorgia Meloni con 17.266 voti, seguita dal collega di partito Stefano Cavedagna con 9.743 preferenze. Domenico Lucano, capolista di AvS nella circoscrizione nord-est, a Bologna prende 6.632 voti.

Tornando al Pd, il secondo dei più votati è Alessandro Zan con 6.625 voti, poco sotto l’europarlamentare uscente Elisabetta Gualmini (6.552), Annalisa Corrado (6.552) e Antonio Mumolo (6.117). Più indietro Giuditta Pini con 2.806 voti, Alessandra Moretti (2.754) e il duo espressione di Volt composto dalla giovanissima Silvia Panini (1.573) e Marcello Saltarelli (1.102). In FdI, dietro la premier e Cavedagna si piazzano Guglielmo Garagnani (1.496 voti). Più giù Piergiacomo Sibiano (956 preferenze).

Per Avs, dietro Lucano, ecco Cristina Guarda con 2.029 voti. Tra i Cinque stelle il nome più votato è quello di Sabrina Pignedoli (827 preferenze), per Forza Italia c’è il ministro Antonio Tajani (1.689 voti), dietro Alessandra Servidori (344). Antonella Soldo è la più votata di Stati Uniti d’Europa (813 voti), dietro c’è il capolista nel nord-est Graham Watson (554). Carlo Calenda di Azione prende 1.146 voti, dietro Federico Pizzarotti (605). Sopra quota duemila Michele Santoro di Pace Terra Dignità (2.002 voti) e il generale Roberto Vannacci (2.758 preferenze).

Tra gli elettori fuorisede a Bologna boom di preferenze per Alleanza Verdi Sinistra con il 49,91% (1.694 consensi). Dietro c’è il Partito Democratico con il 24,48% (831 voti) e il Movimento 5 stelle al 7,69% (261). Poche preferenze per la destra tra gli elettori bolognesi fuorisede: Fratelli d’Italia raccoglie 54 voti (1,59%), Forza Italia 31 (0,91%) e la Lega 16 (0,47%).

Europee 2024, il voto in provincia

Guardando alla provincia nel suo complesso, le elezioni europee vedono il Pd primo partito al 40,28% (89.448 voti a livello di Città metropolitana), davanti a FdI con il 24,52% (15.315), Alleanza Verdi Sinistra con l’8,49% (39.924) e il M5s al 7,33% (34.472). Boom di voti per Stefano Bonaccini: 71.524. Dietro ci sono Gualmini (12.511) e Corrado (11.005), poi Zan (10.567) e Mumolo (10.268). Per FdI Meloni arriva a 42.556 voti, Cavedagna a 20.983. Poi Lucano (9.001), Vannacci (7.680), Tajani (3.594),

Guardando ai vari Comuni, tra i principali vediamo Casalecchio e il Pd a quota 44,69% con 7.689 voti, FdI con il 22,20%, 3.819 preferenze Avs con il 7,85%e 1.350 voti e Cinque stelle al 7,17% (1.233). A Castel San Pietro i dem arrivano al 43,47% (4.603 voti), FdI secondo al 27,51% (2.913), Cinque Stelle al 5,92% (627) e Avs al 5,49% (581). A Medicina Pd al 40,70% (3.304), FdI al 25,10 (2.037) e Cinque stelle all’8,93% (725).

A Molinella il primo partito è invece quello di Giorgia Meloni: Fratelli d’Italia tocca i 37,10% e 2.800 preferenze. Seguono il Pd con il 29,28% (2.210) e la Lega all’8,44% (637). A Pianoro torna in testa il Pd con il 40,41% (3.747 voti), davanti a FdI al 26,10% (2.420), Avs al 6,78% (629) e M5s al 6,52% (605). A San Giovanni in Persiceto i dem sono al 38,33% (4.949) e FdI al 27,78% (3.587), terza forza i Cinque stelle al 7,25% (936 voti). A San Lazzaro ancora Pd al 41,70% (6.981), poi FdI al 26,15% (4.378) e vs al 7,14 (.196).

In Valsamoggia Pd ancora prima forza con il 41,47% (6.085 preferenze) davanti a FdI con il 26,07 (3.825) e M5s al 7,68% (1.127). Infine ecco Zola Predosa, con il Pd al 45,03% (4.379 voti) e FdI al 24,57% (2.389), davanti a M5s al 6,58% (640) e Avs al 6,30 (613).