Zarri (Eni), 'net zero al 2050 con un approccio neutrale'

"Biocarburanti pronti, puntiamo su un portafoglio ampio e vario"

"L'obiettivo per Eni è la decarbonizzazione, net zero, al 2050, attraverso una just transition con un approccio neutrale alla tecnologia che ci accompagna". Lo ha dichiarato Francesca Zarri, director technology, R&D & digital di Eni, nel corso del forum ANSA Incontra "Il futuro dell'energia, le sfide tra tecnologie e sostenibilità". "Nel 2021 gli investimenti in energia rinnovabile, a livello mondiale, sono arrivati a 300 miliardi di dollari. Eni sta investendo moltissimo - ha spiegato Zarri - puntando su un portafoglio ampio e vario, con una grande attenzione anche verso ciò che è immediatamente implementabile, come i biocarburanti". "I biocarburanti sono pronti oggi e abbiamo già la possibilità di produrli e commercializzarli in purezza, come già accade in un certo numero di nostre stazioni di servizio. Eni - ha ricordato - nel 2014 ha convertito la prima bioraffineria e produce biocarburanti non da una filiera in competizione con quella alimentare, ma da residui". Secondo Zarri "al 2043, quindi tra vent'anni, ci sarà tanta energia disponibile a basso costo e sostenibile. Tutto questo potrà permeare quei mondi che oggi hanno difficoltà ad accedere all'energia".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro