Una struttura leader in Italia a supporto delle grandi imprese, con una forte proiezione internazionale. È la nuova Divisione Imi Corporate & Investment Banking, creata da Intesa Sanpaolo con la fusione per incorporazione di Banca Imi che, fondata nel 1931, dal dopoguerra accompagna le aziende italiane nella loro crescita. L’integrazione di Banca Imi si inserisce nel piano d’impresa 2018-21 di Intesa...

Una struttura leader in Italia a supporto delle grandi imprese, con una forte proiezione internazionale. È la nuova Divisione Imi Corporate & Investment Banking, creata da Intesa Sanpaolo con la fusione per incorporazione di Banca Imi che, fondata nel 1931, dal dopoguerra accompagna le aziende italiane nella loro crescita. L’integrazione di Banca Imi si inserisce nel piano d’impresa 2018-21 di Intesa quale "motore chiave" per la sua realizzazione. Già oggi, infatti, Banca Imi – che nel 2019 ha realizzato un utile netto record di oltre 1,4 miliardi, e 411 milioni nel primo trimestre 2020 – rappresenta un elemento significativo per il raggiungimento dei risultati di tutto il gruppo.

La nascita della nuova divisione consentirà al gruppo Intesa Sanpaolo di poter servire in maniera ancora più efficace i propri clienti corporate, la Pubblica Amministrazione e le istituzioni finanziarie. Facendo leva, come avevano sottolineato il 23 giugno a Milano Gaetano Micciché e Massimo Mocio (rispettivamente presidente e dg di Banca Imi) presentando insieme con Mauro Micillo la nuova Divisione IMI-CIB, su un "modello di business unico". Su competenze specialistiche e professionalità di primissimo livello e su un brand (che mantiene lo storico richiamo a Imi per sottolineare come l’integrazione rappresenti il proseguimento di un percorso di successo) che rappresenta "l’eccellenza italiana in ambito Capital Markets & Investment Banking". E di cui l’integrazione di Imi in Intesa Sanpaolo rappresenta "l’ultimo tassello".

Il modello della Divisione IMI-CIB è basato sulla centralità della relazione con la clientela, a cui si aggiunge l’ulteriore rafforzamento di un presidio internazionale consolidato negli anni, tramite un network di hub e filiali corporate presenti in 25 Paesi del mondo, in grado di accompagnare e assistere i clienti nelle attività al di fuori dei confini nazionali. Infine, la nuova Imi Corporate & Investment Banking si conferma anche come centro di eccellenza sui prodotti di Capital markets, Investment Banking e Finanza Strutturata.