Venerdì 12 Aprile 2024

Oltre 2,6 milioni di prestazioni ambulatoriali. Il paziente al centro del modello organizzativo

GAROFALO HEALTH CARE È LA PRIMA e unica realtà privata sanitaria accreditata italiana a essere quotata (dal 2018) sul segmento...

Oltre 2,6 milioni di prestazioni ambulatoriali. Il paziente al centro del modello organizzativo

Oltre 2,6 milioni di prestazioni ambulatoriali. Il paziente al centro del modello organizzativo

GAROFALO HEALTH CARE È LA PRIMA e unica realtà privata sanitaria accreditata italiana a essere quotata (dal 2018) sul segmento Euronext Star di Borsa Italiana. In seguito alla quotazione gli azionisti di controllo detengono una quota pari al 65% del capitale. In particolare, la fondatrice del gruppo, Maria Laura Garofalo, possiede direttamente il 12,45% e, indirettamente attraverso Larama 98 il 50,46% e un ulteriore 2,1% con AN.RAMA. Inoltre la Fondazione Enasarco detiene il 5,28%. Con il quartier generale a Roma, il gruppo conta complessivamente 5.500 tra dipendenti e collaboratori. In oltre 20 anni di storia, è cresciuto secondo un obiettivo di diversificazione geografica e settoriale aggregando strutture sanitarie di eccellenza, potenziandole ed efficientandone le risorse, in linea con la strategia di crescita per linee esterne e con i valori e la visione del gruppo.

Oggi, grazie anche alle 11 acquisizioni realizzate nel corso degli anni e in particolare in virtù dell’ultima importante operazione realizzata nel 2023 – l’acquisto del gruppo romano Aurelia – Garofalo Health Care opera attraverso 37 strutture in otto Regioni (Piemonte, Liguria, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Toscana, Emilia-Romagna, Lazio), a copertura di tutti i comparti dei settori ospedaliero, territoriale e socio-assistenziale. Dotate di un totale di circa 2.500 posti letto, le strutture GHC operano ogni anno circa 53.500 ricoveri ed erogano circa 2,6 milioni di prestazioni ambulatoriali. Il modello organizzativo delle strutture si basa su un sistema ’patient-centered’, che tiene conto di tutti i bisogni fisici, psicologici e sociali dei pazienti (’umanizzazione delle cure’).

Quindi sull’impegno costante per l’innovazione e modernizzazione delle cure, attraverso l’utilizzo di tecniche e tecnologie all’avanguardia oltre ad un’intensa attività di ricerca, con l’introduzione di nuovi protocolli di cura innovativi. Garofalo HC offre un’ampia gamma di servizi e specializzazioni, di elevato standard qualitativo, coprendo tutti i comparti del settore ospedaliero, territoriale e socioassistenziale. Dalla chirurgia di altissima complessità a quella di media e bassa complessità, alla chirurgia e medicina d’urgenza, alla cardiologia clinica ed interventistica, alla riabilitazione motoria, neurologica, cardiologica e nutrizionale, alle RSA estensive ed intensive, alla psichiatria e ai centri diagnostici. Tra le 37 strutture, , ci sono sul fronte ospedaliero l’Hesperia Hospital di Modena, ospedale privato a indirizzo polispecialistico, la Casa di cura Nobili e gli Ospedali Privati Riuniti di Bologna, L’ospedale Domus Nova e il San Francesco di Ravenna. Tra le strutture ambulatoriali e socio-assistenziali il Poliambulatorio Dalla Rosa Prati di Parma, l’Aesculapio-San Felice sul Panaro di Modena, il centro medico di diagnostica radiologica e di medicina specialistica Xray One di Poggio Rusco a Mantova oltre alle importanti strutture presenti in Regioni come il Lazio, il Veneto, la Toscana, il Piemonte, il Friuli Venezia Giulia e la Liguria. In tutte le strutture del gruppo viene realizzata un’accurata formazione del personale con un aggiornamento continuo.

Achille Perego

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro