Sabato 25 Maggio 2024

Arkema trova la giusta alchimia tra produttività e orario di lavoro

C’È UN’AZIENDA in cui è possibile rimanere in smart working fino a 52 giorni all’anno, organizzandosi in piena libertà. Si...

Arkema trova la giusta alchimia tra produttività e orario di lavoro

Arkema trova la giusta alchimia tra produttività e orario di lavoro

C’È UN’AZIENDA in cui è possibile rimanere in smart working fino a 52 giorni all’anno, organizzandosi in piena libertà. Si tratta di Arkema, filiale italiana del colosso francese leader nella chimica di specialità. Anche al mattino l’ingresso in azienda è flessibile. Il compleanno lo si può festeggiare lontano dalla scrivania, perché il Gruppo regala una giornata di permesso retribuito. E c’è anche un benefit di “sostanza“ come l’assicurazione sanitaria per tutti i 307 dipendenti, distribuiti fra la sede legale di Milano, dove si trovano gli uffici, e i 4 stabilimenti chimici – a Spinetta Marengo, alle porte di Alessandria, ex impianto Montedison, a Gissi, in provincia di Chieti, Boretto (Reggio Emilia) e Anagni (Frosinone). Sono tante le misure previste dalla Carta del Benessere, "uno strumento per creare le migliori condizioni lavorative elaborato sulla scorta dei suggerimenti raccolti fra gli stessi lavoratori, e figlio del profondo cambio culturale scaturito dalla pandemia nel mondo aziendale, incentrato più sulla responsabilizzazione delle persone che sulla logica del controllo" spiega Daniela Xaxa (nella foto in basso), 52 anni e Country Human Resources Manager di Arkema, dove è entrata circa 7 anni fa. Per l’impegno nel contribuire al benessere delle persone e a migliorare l’ambiente di lavoro, attraverso innovative politiche e strategie Hr, Arkema è stata di recente premiata con la certificazione Top Employers Italia 2024. L’azienda ha anche due società controllate, con circa 70 risorse: Agiplast, nel Cremonese, attiva nel riciclo della plastica, e Ideal Work nel Trevigiano, realtà di punta nel settore delle superfici decorative. L’età media dei lavoratori nel Gruppo è di 48 anni. In fabbrica c’è - come da tradizione per il comparto chimico - una prevalenza del genere maschile (che arriva al 75% della popolazione aziendale) "ma stanno crescendo negli ultimi anni le candidature femminili soprattutto per i profili più strutturati. Per noi le persone non sono numeri ma il vero patrimonio dell’azienda. Non è uno slogan: i dipendenti sono pressoché tutti assunti con contratto a tempo indeterminato. I lavoratori in somministrazione? Solo sette" rimarca la manager.

Dove è nata l’idea di una Carta del Benessere? "Tutto è nato col progetto ’Arkema’s Got Talent’, ispirato alla convinzione che tutti in azienda siano top talent. Siamo partiti con un’iniziativa che ha riguardato nel 2021 circa 80 persone. Fra il 2022 e il 2023 l’azienda ha deciso di coinvolgere l’intera popolazione aziendale con il progetto di Ricerca e Sviluppo del Benessere, con l’obiettivo di dare a ciascun lavoratore la possibilità di proporre idee a tema. Ne è nato un concorso aziendale che, tramite una giuria, ha individuato le proposte più originali. La Carta del Benessere, redatta giusto un anno fa, è nata proprio sulla scorta delle idee raccolte. Come la flessibilità in orario per un miglior work life balance: il personale in turno giornaliero può entrare liberamente fra le 7.30 e le 9.30. Per quanto riguarda il flex job da noi è qualcosa di più della semplice alternanza lavoro da casa e da ufficio secondo lo schema voluto dall’azienda: il personale in turno giornaliero può scegliere liberamente quando lavorare da remoto, fino a 52 giorni in un anno. Questo significa che se una persona vuole lavorare dalla sua casa di montagna per una settimana può farlo, come può rimanere in ufficio per cinque giorni di seguito. Con l’iniziativa del ’Buon Compleanno’ si ha diritto a una giornata di permesso retribuito. È poi a carico dell’azienda il contributo per il Faschim, il Fondo Nazionale di Assistenza Sanitaria per i lavoratori dell’industria chimica".

Quali profili può offrire un’azienda chimica?

"Forse è un aspetto poco noto al grande pubblico ma lo stabilimento chimico, anche nelle sue funzioni più operative, richiede per qualsiasi mansione un alto livello di specializzazione. Da noi anche l’operatore di produzione non è un operaio semplice ma una figura molto qualificata. Ogni stabilimento produttivo funziona come se fosse un’entità autonoma, quindi contempla non solo la parte produttiva ma anche il settore della supply chain, con risorse dedicate alla pianificazione e agli acquisti, e poi tutta l’area della logistica, incaricata delle spedizioni. Ciascun’area prevede figure operative e altre specializzate. Ad esempio nella produzione, oltre agli operatori, ci sono i quadristi, che gestiscono il processo nella sala di controllo, i capiturno e i responsabili di produzione, veri e propri manager. Nei servizi tecnici, i tecnici tout court lavorano a fianco degli ingegneri".

Capitolo formazione...

"Alla formazione propedeutica e continua, per la sicurezza del lavoro e l’aggiornamento tecnico, destiniamo una quota rilevante del budget. La formazione è ovviamente un obbligo, ricadendo lo stabilimento chimico nel campo di applicazione della ’Direttiva Seveso’ (la norma europea tesa alla prevenzione ed al controllo dei rischi di accadimento di incidenti rilevanti, connessi con determinate sostanze classificate pericolose ndr) ma anche uno strumento per far germogliare le potenzialità nascoste. Un tema in cui crediamo fortemente. Il Programma Tutoring, che quando è partito nel 2016 riguardava solo i neolaureati, è stato esteso negli ultimi 2 anni a tutte le famiglie professionali. In pratica una coppia formata da un senior manager, nel ruolo di tutor, assieme a una risorsa, un operaio o un impiegato, sviluppano assieme un progetto, dall’ambito meramente organizzativo a quello tecnico. Le risorse hanno la possibilità di uscire al di fuori della organizzazione di appartenenza e mettersi alla prova a un livello diverso da quello routinario. La crescita professionale è così assicurata".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro