Coca Cola Italia compra Lurisia
Coca Cola Italia compra Lurisia

Milano, 18 settembre 2019  -  Coca-Cola Hbc Italia si compra Acque Minerali, meglio nota come Lurisia. La società italiana parte del gruppo Coca-Cola HBC, ha sottoscritto un accordo preliminare per l'acquisizione dell'azienda di acque minerali e bibite attualmente controllata congiuntamente dal fondo d'investimento privato IdeA Taste of Italy, gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR, dalla famiglia Invernizzi e da Eataly Distribuzione. 

Il valore dell'operazione è stato concordato in 88 milioni di euro, soggetto ad aggiustamento prezzo come da prassi di mercato. Il completamento dell'acquisizione è soggetto ad alcune condizioni ed è atteso per la fine del 2019.

Acque Minerali, fondata nel 1940 in Roccaforte Mondovì, nel Nord-Ovest d'Italia, come stabilimento termale, con il brand Lurisia offre acque minerali e frizzati provenienti da fonti a 1.400 metri sul livello del mare sul Monte Pigna, in imballaggi in PET e vetro. L'azienda inoltre è stata pioniera nell'offrire acque in bottiglie di vetro a forma di campana, disegnate dallo studio di architettura e design Sottsass Associati.

L'attuale presidente e amministratore delegato di Lurisia, Piero Bagnasco e Alessandro Invernizzi, rappresentanti di due degli azionisti venditori, rimarranno nel board dell'azienda al fine di assicurare continuità di business. 

Il marchio, partner anche di Slow food (che però annuncia: "Con l'edizione 2019 di Cheese si conclude la collaborazione, che non verrà rinnovata") è noto per classiche ricette italiane come il Chinotto, la Gazzosa, l'Aranciata, fino alla Limonata e alla Tonica. 

L'impianto piemontese si aggiunge ai 4 stabilimenti di Coca-Cola Hbc Italia presenti in Campania, Abruzzo, Basilicata e Veneto.