Sabato 20 Aprile 2024

Le filiali diventano Hub. Più servizi disponibili per aziende e lavoratori

E-WORK, agenzia per il lavoro nata nel 2000 e presente sul territorio nazionale con 38 filiali, lancia il progetto “e-workHub”:...

Le filiali diventano Hub. Più servizi  disponibili per aziende e lavoratori

Le filiali diventano Hub. Più servizi disponibili per aziende e lavoratori

E-WORK, agenzia per il lavoro nata nel 2000 e presente sul territorio nazionale con 38 filiali, lancia il progetto “e-workHub”: un’evoluzione del concetto di filiale o sportello pubblico, che si sviluppa nella direzione dei centri polifunzionali. In campo, competenze e professionalità tra loro differenti, ma complementari, per permettere alle persone e alle aziende di avere tutte le risposte e servizi di cui possono necessitare. Il programma, che coinvolge gli oltre 200 professionisti del Gruppo e-work, è supportato da un piano di investimenti iniziali di oltre 700mila euro rivolto ai territori. Novara, Milano, Cremona, Parma, Verona, Roma, Bergamo e Torino sono gli Hub che apriranno i battenti nel corso del 2024, integrando risorse presenti e nuove figure, in particolare, dedicate alle attività di consulenza e assessment.

Orientamento, formazione gratuita, matching e avviamento, nonché accompagnamento al lavoro sono l’insieme dei servizi gratuiti offerti in un e-workHub ai lavoratori; mentre alle aziende il programma di e-work rivolge servizi che si inseriscono nella relazione sempre più delicata tra lavoratori e imprese, creando punti di coesione tra nuove esigenze ed aspettative a beneficio di entrambi. Tra questi, servizi di recruiting e staffing, ma anche attivazione di percorsi professionalizzanti, analisi del clima, supporto ai processi di certificazione, assessment, team building & staff events, disability engagement, supporto per progetti di riqualificazione o di evoluzione interna. Il programma si inserisce nel percorso di crescita di e-work, che ha chiuso il 2023 con un bilancio consolidato Europa di oltre 185 milioni e serve più di 1.200 aziende clienti e più di 25.000 persone all’anno tra avviamenti al lavoro e percorsi di formazione.

"Guardando alle necessità delle aziende – commenta Paolo Ferrario (nella foto in basso), ad di e-work – abbiamo verificato sul campo che investire in programmi di welfare e garantire opportunità di formazione continua diventano priorità per trattenere i talenti, valorizzare le risorse e le relazioni, mantenendo alto il livello di appeal professionale per i dipendenti".

Giada Sancini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro