25 apr 2022

"La giustizia 4.0 arrivi anche per i Giudici di Pace"

La sfera di competenza dei Giudici di Pace negli ultimi anni si è allargata molto: questi organismi sono. chiamati a pronunciarsi per tutte le controversie con un valore economico inferiore a 50mila euro mentre un tempo il tetto massimo era fissato ad appena 5mila euro. Lì l’utilizzo dei documenti digitali – riflette Carlo Gagliardi, managing partner dello studio Deloitte Legal Italy – deve ancora arrivare, a differenza di quel che è avvenuto invece nei tribunali ordinari»
"La giustizia 4.0 arrivi anche per i Giudici di Pace"

CAMBIAMENTI di regole e di riti. Ogni volta che si parla di riforma della giustizia e di snellimento dei tempi dei processi, il dibattito pubblico italiano finisce sempre lì: nelle discussioni sulle regole da ritoccare, sui procedimenti dei tribunali da rivedere o sulle funzioni dei magistrati da separare. A ben guardare, però, c’è un altro fattore che può rendere davvero più moderno ed efficiente il sistema giudiziario. Stiamo parlando dello sviluppo delle tecnologie digitali, che possono far girare meglio ingranaggi un po’ arrugginiti. Ne è ben consapevole Carlo Gagliardi (nella foto), managing partner dello studio Deloitte Legal Italy che da tempo studia e analizza tutte le potenzialità della Giustizia 4.0, cioè di un sistema in cui l’uso del digitale trova applicazione su larga scala. Facile a dirsi. Ma come si fa a raggiungere questo obiettivo? "Negli ultimi anni si sono fatti indubbiamente notevoli passi avanti", dice Gagliardi, che ricorda i vantaggi portati in dote dal processo civile telematico, in cui le nuove tecnologie hanno consentito di svolgere a distanza e su supporto informatico molte operazioni che un tempo venivano svolte nelle cancellerie, in mezzo a giganteschi faldoni di carta. "Ciò non significa tuttavia che il percorso già compiuto sia sufficiente", aggiunge l’avvocato di Deloitte Legal, sottolineando come vi siano tuttora notevoli margini di miglioramento. Qualche esempio? Trovarlo non è difficile per chi frequenta gli uffici dei Giudici di Pace. Lì l’utilizzo dei documenti digitali deve ancora arrivare, a differenza di quel che è avvenuto invece nei tribunali ordinari. Ecco, già riuscire a digitalizzare anche i procedimenti dei Giudici di Pace per Gagliardi sarebbe davvero un bel passo da gigante visto che negli ultimi anni si è allargata molto la sfera di competenza di questi organismi, chiamati a pronunciarsi per tutte le controversie con un valore economico inferiore a 50mila euro ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?