L’INNOVAZIONE? «E’ la vitamina con cui alimentare le aziende per il futuro». Parola di Mario Costantini (nella foto), ad di Neva Finventures, società di Corporate Venture Capital interamente controllata da Intesa Sanpaolo Innovation Center. Detto in parole povere, Neva da un lato investe nelle migliori startup che sviluppano progetti di fintech e open banking che interessano direttamente la gestione della banca, ma si interessa anche di progetti legati alla transizione dell’economia del Paese tra cui l’economia circolare. Al momento il team è composto da una decina di componenti ma ora si comincia a fare sul serio. Intanto c’è una sede, presso le ex Ogr di Torino. Qui dove sta nascendo un hub globale dell’innovazione, sarà collocato Neva, che diventerà il braccio operativo dell’Innovation Center, presieduto da Maurizio Montagnese, che ha sede nel grattacielo della banca a poche centinaia di metri.

L’INGRESSO alle ex Ogr dell’acceleratore americano Techstar coinvolgerà anche Neva nel confronto con le migliori startup da tutto il mondo. «Techstar ha l’obiettivo di selezionare e accelerare le migliori startup innovative che hanno l’interesse di radicarsi sul nostro territorio e cooperare con il tessuto industriale ed economico del Paese – spiega Costantini –. Neva gestisce un fondo di 100 milioni, che viene distribuito alle startup che vengono selezionate e ritenute interessanti. Di questi 30 milioni sono già stati investiti dal 2017, quest’anno il target complessivo e’ di investire oltre 10 milioni».

Tra le aziende cui si guarderà anche quelle selezionate da Techstar da luglio in poi nell’ambito della prima call torinese, per scegliere dieci startup da tutto il mondo con focus sui nuovi sistemi di mobilità. I primi progetti partiranno nel 2020, nel 2021 altri dieci e nel 2022 gli ultimi dieci della prima fase. Tra questi Neva potrà decidere in quali vorrà investire, anche in ragione delle esigenze o richieste delle aziende corporate di Intesa Sanpaolo, in una dinamica ‘push and pull’, facendo combaciare domanda e richiesta attraverso l’Innovation Center.