ROMA

IL MERCATO immobiliare commerciale dà segni di ripresa e interessa gli investitori esteri. Ma non in tutta Italia. Ne parliamo con Raffaele Rubin, socio fondatore di Josas, agenzia di broker immobiliari specializzati nel retail fondata nel 2013 da Fabrizio Astrologo e Gabriel Avner Sasson.

Quali sono le tendenze economiche che emergono dai vostri dati sugli immobili commerciali nelle grandi città italiane?

«Partiamo dai principali grandi centri urbani, Milano, Roma, Firenze, Bologna, Venezia, Verona – spiega Rubin – Queste città sono oggetto di una grande domanda di locali commerciali, specie nei centri storici, da parte di brand di varia natura. Altrettanto forte è la richiesta di acquisti immobiliari da parte di investitori istituzionali e no».

E’ un trend uniforme?

«In particolare sono i fatturati nel settore premium e luxury che continuano a crescere, mentre il mass market è in lieve rallentamento. Capofila italiana per lo shopping resta, come immaginabile, la città di Milano, sebbene sia da tener presente la crescita di Firenze che sotto questo profilo sta facendo importanti passi in vanti».

Dove si concentrano gli investimenti esteri del settore oggi in Italia?

«Gli investimenti esteri in questo momento si stanno concentrando su immobili commerciali e strutture ricettive, con particolare attenzione nei confronti di quelli localizzati nel centro storico: gli investitori cercano tenant importanti che possano garantire maggiore solvibilità. I rendimenti attuali variano tra il 3% ed il 5% lordo a seconda della qualità dell’immobile e del conduttore. Le città più richieste, al momento, sono senza alcun dubbio Milano, Roma e Firenze. Un caso a sé è Napoli».

In che senso?

«Napoli negli ultimi anni è destinataria di grandi attenzioni da parte di grandi brand e nomi nel settore del commercio, alla luce della forte riqualificazione che questo polo urbano sta conoscendo. Via Toledo, la strada regina dello shopping napoletano, è sempre più richiesta. In ascesa anche il ben noto Vomero, zona nella quale in particolare via Scarlatti e via Luca Giordano sono diventate sempre più preziose e ricercate».

Quali sono le vie di Roma, Milano, Bologna, Firenze più gettonate attualmente?

«Roma, con via dei Condotti, piazza di Spagna, via del Corso, via Frattina, via del Babuino; Milano, con via Montenapoleone, via Sant’Andrea, corso Vittorio Emanuele, via Dante, via Torino, via Manzoni; Firenze, con via Roma, via Calimala, via Tornabuoni, via de Calzaiuoli, por Santa Maria, via De Cerretani; Bologna, con via Indipendenza, via Rizzoli, via D’Azeglio, via dell’Archiginnasio».

In quali Paesi stranieri vi state espandendo?

«Facciamo parte di un network internazionale (The International retail network) con il quale lavoriamo in tutta Europa ed anche negli Stati Uniti Uniti. Stiamo rivolgendo particolare attenzione alla Grecia».

La Grecia torna a essere interessante?

«Dal nostro punto di vista sugli scenari internazionali, mi fa piacere segnalare un caso come la Grecia: Paese che sta sicuramente conoscendo una fase di ripresa, negli ultimi mesi è divenuto molto attrattivo per marchi di tutto il mondo e intere vie dei più importanti centri urbani nazionali, deserte fino a poco tempo fa, stanno in modo graduale riscuotendo grande interesse. Prevediamo una notevole risalita del mercato commerciale in Grecia, in particolare, in un’orizzonte temporale di due anni. Un dato che forse sorprende e che, come dicevamo, dimostra l’importanza di conoscenza approfondita e visione lungimirante nella cura e nello sviluppo del business di questo settore».

In che cosa consiste la specificità del vostro lavoro? Quali servizi ad hoc offrite?

«Il nostro lavoro consiste nell’individuare location per aziende e imprenditori che vogliano aprire un’attività commerciale e seguire, al contempo, anche proprietari che necessitino di locare e vendere i propri immobili. Amiamo definirci specialisti del retail in quanto focalizzati solo su questo settore, del quale conosciamo ogni dettaglio e segreto, a partire dal territorio. Nel tempo abbiamo registrato i profili di tutte le vie commerciali delle città italiane e lavoriamo in costante aggiornamento relativo a sviluppi e trasformazioni urbane: portiamo avanti ogni giorno una ricerca maniacale di nuovi brand e grazie alla nostra cura delle relazioni possiamo dirci pienamente a conoscenza di quello che accade sul mercato e quali dinamiche lo animino».