Bonus trasporti, 1 dicembre nuovo click day. La guida per non perdere lo sconto

A chi è destinato e come fare per ottenerlo. Coda automatica sul portale del ministero: determinante il fattore tempo. La lista in Pdf dei gestori che hanno aderito

Bonus trasporti 1 dicembre 2023: cosa fare per non perdere lo sconto

Bonus trasporti 1 dicembre 2023: cosa fare per non perdere lo sconto

Roma, 30 novembre 2023 - Bonus trasporti: venerdì 1 dicembre alle 8:00 inizia il nuovo click day. Il portale del ministero del Lavoro e delle politiche sociali sarà dunque pronto ad accogliere le richieste fino ad esaurimento dei fondi. E questa, salvo decisioni straordinarie dell’ultimo momento, si presenta come l’ultima occasione dell’anno.

Che cos’è il bonus trasporti

Il voucher – introdotto l’anno scorso con l’obiettivo di incentivare l’uso dei mezzi pubblici – prevede un bonus di 60 euro per acquistare abbonamenti del trasporto pubblico locale, regionale e interregionale e servizio ferroviario nazionale

Lo sconto è utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento annuale o mensile. 

A chi è destinato il bonus trasporti

Il requisito di base: reddito annuale dichiarato nel 2022 non superiore ai 20mila euro.  Il bonus, precisa il ministero, “si può chiedere per sé stessi o per un beneficiario minorenne a carico”. 

Il bonus non è cedibile e non incide nel calcolo dell’ISEE.

A questo link del ministero del Lavoro la lista dei gestori

Come si ottiene il bonus trasporti

Il bonus – che va usato per il mese corrente – si ottiene accedendo alla piattaforma web, disponibile all’indirizzo bonustrasporti.lavoro.gov.it. Per farlo, è necessario disporre dello Spid o di carta d’identità elettronica (Cie).  E’ necessario indicare il codice fiscale del beneficiario, nel caso di figlio minorenne il bonus dev’essere richiesto dai genitori.

La lista ministeriale dei gestori attivi in Pdf

Il fattore tempo

Per arrivare all’obiettivo è determinante il fattore tempo. Per presentare la domanda è necessario collegarsi nel più breve tempo possibile alla piattaforma dedicata dal ministero. Scatta un sistema di coda automatica che premia quindi chi arriva prima.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro