Bonus asili 2024, il sostegno aumenta di 600 euro: come ottenerlo

Più ‘ricco' rispetto all’anno scorso. Ma solo a particolari condizioni: ecco chi potrà beneficiare del sostegno rivolto alle famiglie con bambini

Bonus asili 2024, aumento di 600 euro: come ottenerlo
Bonus asili 2024, aumento di 600 euro: come ottenerlo

Roma, 11 gennaio 2024 – Il bonus per pagare la retta dell’asilo per i propri figli nel 2024 diventa più ricco, 600 euro in più rispetto all’anno precedente. Ma solo a particolari condizioni: bisognerà, infatti, considerare sia la composizione del nucleo familiare che il reddito Isee. Ma ecco una piccola guida per conoscere, nei dettagli, chi può chiedere il buono e cosa fare per ottenerlo.

Che cosa è

La manovra economica ha previsto un sostegno di 3.600 euro a favore delle famiglie al cui interno è presente almeno un figlio minore di dieci anni e che presentano un Isee fino a 40.000 euro. L’anno scorso il contributo era di 3000mila euro. Il voucher extra spetta solo a partire dal secondo figlio. Può essere utilizzato sia per pagare le spese per le rette degli asili nido sia per i servizi di assistenza domiciliare per minori con patologie. Gli importi variano in base all’Isee e sono cumulabili con l’Assegno Unico Figli.

Come funziona

Il bonus spetta ai genitori che hanno un figlio fino a 3 anni di età. La misura è prevista già dal 2017. Solo che nel 2024 sarà rafforzata grazie ai 240 milioni di euro stanziati nella manovra economica. In particolare, il bonus potenziato spetto solo alle famiglie che hanno uno o più bebè nati dopo il primo gennaio se all’interno del nucleo familiare c’è un altro figlio di età inferiore ai 10 anni. Inoltre l’Isee non deve superare i 40 mila euro annui.

Quando presentare la domanda

Tutto avviene, come in passato, per via telematica, attraverso il portale web dell’Inps. La nuova procedura per presentare le richieste sarà messa a disposizione degli utenti nei prossimi giorni. Il Bonus Asilo Nido funziona mediante una procedura a sportello, in pratica, per ciascun anno, le famiglie che rispettano i requisiti richiesti anticipano le rette degli asili (o pagano l’assistenza domiciliare in caso di bambino con malattia cronica) per poi richiedere il rimborso all’Inps di quanto pagato tramite la procedura telematica e allegando tutta la documentazione utile. I genitori possono fare anche una domanda per ciascuna delle 11 rette mensili tra gennaio e dicembre 2024, oppure richiedere le somme tutte insieme alla fine, ma sempre entro il 31 dicembre 2024.

Gli importi

Per il bonus non rafforzato, le famiglie possono ottenere 3000 euro all’anno, in 11 mensilità di 272,72 euro ciascuna per un reddito Isee di 25mila euro. La somma scende a 2500 euro per un Isee fino a 40mila euro e a 1500 euro oltre i 40mila euro. Il bonus rafforzato, invece, prevede un contributo di 3600 euro per le famiglie con Isee fino a 40mila euro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro