Sabato 25 Maggio 2024

Valérie Précresse vince le primarie La candidata gollista spaventa Macron

Fra i quattro concorrenti alle primarie dei Républicains, Valérie Pécresse (foto) non era la favorita ma era la più temuta da Emmanuel Macron come avversaria. Oltre a essere la prima donna candidata della destra moderata in Francia, è senz’altro la più ‘macronista’ dei neogollisti, social-liberale in economia, accentratrice nel governo. Quel che è certo è che l’ex ministra di Sarkozy, 54 anni, attualmente presidente della regione Ile-de-France, "darà tutto", come ha promesso lei stessa ieri ringraziando i suoi seguaci, per riportare la destra neogollista al ballottaggio dopo la clamorosa débacle del 2017, quando per la prima volta nella Quinta Repubblica nessun rappresentante del partito che fu tra gli altri di Jacques Chirac e Nicolas Sarkozy superò il primo turno. La scelta della Pécresse redistribuisce le carte al tavolo delle presidenziali di aprile in attesa della discesa in campo dell’unico grande candidato ancora non dichiarato, Emmanuel Macron.