Uno dei treni notturni dell'austriaca ÖBB - Foto: press ÖBB/Harald Eisenberger
Uno dei treni notturni dell'austriaca ÖBB - Foto: press ÖBB/Harald Eisenberger

A partire dalla fine dell'anno prossimo i viaggiatori che preferiscono uno spostamento più lento, e a minore impatto ambientale, rispetto ai voli low cost avranno a disposizione una serie di nuovi treni notturni, che collegheranno tredici grandi città europee.

L'ampliamento della rete "dal tramonto all'alba", il più consistente da molti anni a questa parte, è stato annunciato congiuntamente dalla compagnia nazionale tedesca DB, dalla francese SNCF, dalla svizzera SBB e dall'austriaca ÖBB. Secondo quanto riporta Reuters proprio quest'ultima, che già opera il fortunato servizio notturno Nightjet, avrà un ruolo centrale nella gestione delle nuove tratte. Trenitalia ad oggi non fa parte dal progetto, ma comunque saranno raggiunte anche due destinazioni nel nostro paese.

Ecco le nuove rotte nel dettaglio (qui potete vedere la mappa): a dicembre 2021 saranno attivate le direttrici Zurigo-Colonia-Amsterdam e Vienna-Monaco-Parigi, a dicembre 2022 la Zurigo-Milano-Roma, a dicembre 2023 la Berlino-Parigi e la Berlino-Bruxelles, a dicembre 2024 la Zurigo-Barcellona.

L'ampliamento sarà sostenuto da un investimento di 500 milioni di euro e prevede l'impiego di carrozze notturne di nuova concezione, più comode e moderne, per attirare i viaggiatori: le compagnie ferroviarie prevedono nei prossimi anni post-Covid una crescita nell'utilizzo dei treni per i viaggi a lunga percorrenza.