Terremoto in Friuli Venezia Giulia, la zona dell'epicentro
Terremoto in Friuli Venezia Giulia, la zona dell'epicentro

Pordenone, 22 settembre 2019 - Non solo l'Albania. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata nel primo pomeriggio in Friuli Venezia Giulia, a tre chilometri a nord-ovest di Tolmezzo (Udine) a una profondità di 13 chilometri. E poco dopo le 18 è stato rilevato un sisma più lieve - 2.9 di magnitudo - in Versilia.

Terremoto in Friuli: avvertito anche in Veneto

Ecco il tweet dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. 

Il sisma è stato avvertito in un'area molto ampia fino al Veneto, ma non ha non ha causato danni né alle persone né alle cose. Nonostante non si sia creato alcun allarme, numerose sono state le telefonate ai centralini delle forze dell'ordine. In particolare, i vigili del fuoco hanno effettuato alcuni sopralluoghi nella zona dell'epicentro dai quali non sono risultati danni. Anche la Protezione civile Fvg, allertata subito dopo il sisma, non ha riscontrato problemi. 

Ore 18,12, scossa in Versilia

La popolazione della Versilia, sulla costa toscana, ha avvertito una scossa di terremoto nel pomeriggio che, secondo strumenti dell'Ingv, è stata registrata con magnitudo di 2.9, profondità di 5 km, ed epicentro a un chilometro a ovest di Camaiore (Lucca) alle ore 18.12. Al momento non risultano danni. Il sisma è stato chiaramente percepito dai residenti.

Secondo prime informazioni, al Comune di Camaiore non risultano danni causati dalla scossa di terremoto del pomeriggio che ha avuto epicentro a 5 km dal capoluogo. Il sisma ha comunque spaventato la popolazione e molte persone sono scese in strada. Il Comune di Camaiore ha convocato una riunione della protezione civile locale per fare il punto della situazione. Attenzione anche a Viareggio e negli altri centri della Versilia dove almeno per ora non sono segnalati danni.