Nuova tragedia nel calcio brasiliano. Ieri mattina nello schianto dell’aereo sul quale viaggiavano hanno perso la vita il presidente del Palmas (club di serie D), 4 giocatori e il pilota. L’aereo ha avuto problemi al decollo, nell’aeroporto privato di Luzimangues, Porto Nacional (a 60 chilometri a sud di Palmas, capitale dello stato di Tocantinsed) ed è precipitato in una boscaglia a fine pista.

A bordo c’erano i calciatori Lucas Praxedes, 23 anni, Guilherme Noé, 28, Ranule, 27enne e Marcus Molinari, 23, il presidente Lucas Meira, 32 anni, e il pilota, identificato come ’Comandante Wagner’.

Tra i tanti attestati di lutto quelli del Chapecoense, squadra di serie A, nel disastro aereo del 28 novembre 2016 morirono 71 passeggeri tra calciatori, staff, dirigenti e giornalisti. "Preghiamo, ci ricorda Superga", commentò papa Francesco, riferendosi all’evento rimasto nella memoria di tutti, era il 4 maggio 1949, quando l’aereo del Grande Torino si schiantò sulla collina torinese. "Vi siamo fraternamente vicini", ha scritto ieri il Torino ai colleghi del Palmas.