Altro sequestro al clan Casamonica (Ansa)
Altro sequestro al clan Casamonica (Ansa)

Roma, 15 mag. - "Sequestrati ai Casamonica beni per oltre 1,5 milioni di euro e addirittura una cappella gentilizia nel cimitero di Ciampino. Ringrazio i Carabinieri e la DDA di Roma per questa operazione con cui si dà un ulteriore duro colpo al clan #NonAbbassiamoLoSguardo #FuoriLaMafiaDaRoma". Con questo tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi rende merito all'Arma per l'ennesimo blitz contro il clan romano Casamonica.

La sindaca si riferisce all'operazione dei carabinieri Gramigna bis, in cui i militari hanno sequestrato una cappella gentilizia nel cimitero di Ciampino e beni per un valore di oltre 1,5 milioni di euro alla famiglia malavitosa della periferia romana. Per la cappella del cimitero, dai documenti sequestrati si evince che i Casamonica hanno sostenuto una spesa complessiva di oltre ottantamila euro, tra rilascio della concessione e la realizzazione dell'opera funeraria.

Oltre al sequestro del 'tesoretto' dei Casamonica, sono scattate le manette anche per altri due affiliati al clan. I due soggetti entrambi operanti nel settore della compravendita di autovetture, e accusati di intestazione fittizia di beni, inoltre per uno dei due c'è l'aggravante del metodo mafioso.

I militari hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo di beni, emesso dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia. Nel mirino c'erano vari conti correnti del clan, 1 autovettura, denaro contante, orologi e preziosi di valore, molti dei quali rinvenuti nella disponibilità degli indagati durante le perquisizioni eseguite lo scorso 15 aprile nell'ambito dell'operazione 'Gramigna bis'. Tra i beni sequestrati, il cui valore supera il milione e mezzo di euro, c'è anche una polizza assicurativa di 500 mila euro.