Sabato 22 Giugno 2024

Emile, il bambino scomparso in Provenza. Perché le ricerche saranno interrotte? Le indagini e quella foto tenerissima

Il piccolo, 2 anni e mezzo, è sparito sabato da Vernet, dove era in vacanza dai nonni. Le parole del procuratore

Parigi, 13 luglio 2023 – Resta un giallo la scomparsa di Emile, un bambino francese di 2 anni e mezzo. Il piccolo non ha dato segni nemmeno quando gli investigatori hanno diffuso la voce della mamma che lo chiamava, dall’elicottero, grazie agli altoparlanti. Sono le ultime ore di ricerche.

La scomparsa di Emile

Emile è sparito sabato 8 luglio, nel pomeriggio, a Vernet, un piccolo villaggio delle Alpi francesi, nell’Alta Provenza, tra Grenoble e Nizza. Gli investigatori hanno appena annunciato che le ricerche per ora sono sospese. Hanno perlustrato ogni anfratto di una zona molto amata dagli escursionisti. Anche il piccino sabato pomeriggio doveva partire per una gita con i nonni, erano le sue vacanze. Indossava infatti scarponcini da trekking.

Approfondisci:

Emile, il bambino scomparso in Francia come Yannis: la maledizione della Provenza

Emile, il bambino scomparso in Francia come Yannis: la maledizione della Provenza
Emile, 2 anni e mezzo, è scomparso sabato a Vernet, un villaggio dell'Alta Provenza
Emile, 2 anni e mezzo, è scomparso sabato a Vernet, un villaggio dell'Alta Provenza

L’ultimo avvistamento

Il bambino sarebbe stato visto per l’ultima volta da due persone poco dopo le 5 di sabato pomeriggio in una stradina del paese. Curioso che nessuno abbia pensato di avvisare i nonni. Che stavano preparando la gita, è stato spiegato, e avevano lasciato il nipotino a giocare in giardino.

Approfondisci:

Federica Sciarelli “come Jessica Fletcher”: dal ragazzino ritrovato al mistero di Liliana Resinovich. “Trasformo il dolore in impegno civile”

Federica Sciarelli “come Jessica Fletcher”: dal ragazzino ritrovato al mistero di Liliana Resinovich. “Trasformo il dolore in impegno civile”

Le ricerche

Nelle ricerche del bambino sono stati impiegati uomini e tecnologia, cani dal fiuto infallibile hanno cercato le sue tracce senza esito, si sono alzati in volo elicotteri e droni. Niente.

Approfondisci:

Da Ylenia Carrisi a Levi Davis: gli avvistamenti in riva all’acqua, i corpi mai più ritrovati

Da Ylenia Carrisi a Levi Davis: gli avvistamenti in riva all’acqua, i corpi mai più ritrovati

La foto tenerissima

Emile compare nelle foto segnaletiche e nei tanti messaggi sui social che rilanciano la sua scomparsa chiedendo informazioni e aiuto nelle ricerche. Un caschetto biondo, il sorriso dolce, una margherita all’orecchio. Grande camminatore con la passione di inseguire le farfalle.

Ora, ha fatto sapere il procuratore Remy Avon, comincia una nuova fase dell’indagine.

Le ipotesi

Ma Emile è ancora vivo? Le speranze di chi indaga oggi sono più deboli. Tra le ipotesi degli inquirenti c’è anche la possibilità che il piccolo sia stato investito e ucciso nel piccolo villaggio e che quindi il suo corpo sia stato fatto sparire. Oppure è stato rapito? La mamma di Emile si affida alla preghiera e continua a pensare che il suo bambino sia vivo, da qualche parte.

Le parole del procuratore

“Non  c'è alcun elemento giuridico che ci consenta di stabilire che sia stata commessa un'infrazione penale, come un rapimento o un omicidio", ha dichiarato nei giorni scorsi il procuratore. Tuttavia "tutte le ipotesi rimangono sul tavolo, nessuna viene privilegiata o scartata", ha aggiunto.

La mamma e la famiglia

La famiglia viene descritta come molto religiosa. Il giorno della scomparsa nella proprietà dei nonni ci sarebbero state una decina di persone.  La mamma di Emile ha 9 fratelli. Il villaggio è chiuso a qualsiasi visitatore straniero per consentire alle autorità competenti di svolgere il proprio lavoro. Tutte le case vuote sono già state perlustrate, senza successo.