Passeggeri in stazione in attesa di partire (Lapresse)
Passeggeri in stazione in attesa di partire (Lapresse)

Roma, 24 luglio 2019 - Nessuna marcia indietro. Lo sciopero generale dei trasporti di oggi, mercoledì 24 luglio, è confermato, così come quello di venerdì 26 luglio del trasporto aereo e di Alitalia (ma quest'ultimo ridotto a sole 4 ore). A nulla sono valsi la convocazione dei sindacati al Mit e gli appelli del ministro Danilo Toninelli e del garante di rinviare l'agitazione alla luce di quanto successo alla rete ferroviaria dopo l'incendio doloso a una cabina dell'alta velocità della stazione di Rovezzano, alla periferia di Firenze. In una nota congiunta Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasport fanno sapere che l'incontro "aveva ad oggetto unicamente il trasporto aereo". "Le ragioni della mobilitazione - spiegano le tre organizzazioni confederali di categoria - rimangono quindi tutte valide, nonostante il Ministro si sia reso disponibile a convocare una serie di incontri sul settore. Un percorso utile ma tardivo rispetto al quale rimaniamo in attesa di verificare il calendario e l'esito complessivo". E, in occasione dello stop, si è tenuto anche un sit-in di fronte al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a Porta Pia, a cui hanno partecipato pure i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

image

Categorie, modalità e orari dello sciopero

Lo sciopero interesserà tutti i settori: il trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, il trasporto marittimo e i porti, le autostrade, i taxi, l'autonoleggio. 

BUS, METRO E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE - Nel tpl e nel trasporto extraurbano, lo sciopero, nel rispetto delle fasce orarie di garanzia, si svolgerà, secondo modalità locali. Tra le principali città: a Milano dalle 18 alle 22, a Torino dalle 18 alle 22 (sospese le limitazioni previste tra le 7.30 e le 10.30 nella ZTL Centrale), a Genova dalle 11.30 alle 15.30, a Venezia dalle 10 alle 13, a Bologna dalle 11 alle 15, a Firenze dalle 18 alle 22, a Perugia dalle 17.30 alle 21.30, a Roma dalle 12.30 alle 16:30, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bari dalle 12.30 alle 16.30, a Palermo dalle 9.30 alle 13.30.

image

FERROVIE - Nel trasporto ferroviario sarà di 8 ore dalle 9.01 alle 17.01. Stop mezzo turno per ogni turno nel settore degli appalti delle attività di supporto al trasporto ferroviario. Trenitalia però assicura che le Frecce circoleranno regolarmente e saranno garantiti i collegamenti regionali nelle fasce pendolari, con possibili leggere modifiche al programma dei treni. Inoltre sarà assicurato il collegamento fra Roma Termini e l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Per informazioni e assistenza, è possibile consultare il sito web o chiamare il numero verde gratuito 800 89 20 21.

Questa, invece, la lista dei treni Italo garantiti

MERCI - Nel trasporto merci e logistica sarà di 4 ore per le aziende che effettuano servizi pubblici essenziali e articolato, a secondo modalita' territoriali, per tutte le altre aziende.

MARITTIMI - Nel trasporto marittimo il personale viaggiante sui collegamenti con le isole maggiori si asterrà dal lavoro, nell'arco dell'intera giornata, da mezz'ora prima delle partenze e per 24 ore quello viaggiante sui collegamenti con le isole minori. Saranno garantiti le linee ed i servizi essenziali. Inoltre subiranno ritardi di 24 ore alla partenza i traghetti e le navi da carico presenti nei porti nazionali. Stop per un intero turno di lavoro, per un massimo di 12 ore, degli addetti ai servizi tecnico nautici di rimorchio portuale, ormeggio, battellaggio e pilotaggio.

PORTI - Nei porti astensione per un'intera prestazione giornaliera di tutti i lavoratori, dipendenti/soci imprese art 16, 17 e 18 Legge 84/94 e dipendenti della Autorita' di sistema portuale. Sciopero nei porti per un'intera prestazione, fino a 12 ore, anche per guardie ai fuochi, ormeggiatori e barcaioli. 

AUTOSTRADE - Nelle autostrade stop nelle ultime 4 ore del turno per il personale addetto agli impianti, alla sala radio e alla viabilità sottoposto alla legge 146 sullo sciopero mentre per un intero turno per il restante personale. Sciopero di 4 ore a fine turno anche per il personale Anas turnista delle sale e operativo sulle strade e per l'intera giornata il restante personale. 

ANCHE I TAXI - Si fermano per una giornata di lavoro gli addetti ai servizi di trasporto funerario. Stop di 4 ore, a fine turno anche per gli addetti al noleggio auto, sosta e soccorso stradale e articolato all'interno dei turni nell'arco delle 24 ore per gli addetti al servizio taxi. 

Sciopero Alitalia il 26 luglio

Intanto Fnta (la Federazione nazionale trasporto aereo, che riunisce Anpac, Anpav e Anp) e Fast-Confsal hanno confermato lo sciopero di piloti e assistenti di volo di Alitalia per venerdì 26 luglio, ma il Mit lo riduce a 4 ore rispetto alle 24 annunciate "per contemperare il rispetto del diritto allo sciopero con la garanzia dei servizi per i cittadini in un periodo così particolare". Alla protesta della compagnia di bandiera si aggiungerà quella di 4 ore, dalle 10 alle 14, del comparto aereo ad esclusione dei controllori di volo di Enav.