Luigi Caroppo Competenza quale sostegno della politica da rinnovare, professionalità offerta al bene comune, spirito di servizio come valore aggiunto a beneficio della collettività. Perché non plaudire alla possibilità che uno scienziato possa salire nell’agorà per renderla migliore? Il professore Pier Luigi Lopalco,...

Luigi

Caroppo

Competenza quale sostegno della politica da rinnovare, professionalità offerta al bene comune, spirito di servizio come valore aggiunto a beneficio della collettività. Perché non plaudire alla possibilità che uno scienziato possa salire nell’agorà per renderla migliore? Il professore Pier Luigi Lopalco, consulente della Regione Puglia per affrontare l’emergenza Covid, potrebbe candidarsi per sostenere il bis del governatore uscente Michele Emiliano?

Ben venga. Prima di tutto perché ha coraggio a sporcarsi le mani: dallo studio della diffusione dei virus alle delibere, dalle ricerche agli acquisti per la sanità. Insomma passerebbe dalla teoria alla pratica della vita, anche la più ostacolata come è quella amministrativa, malata di burocrazia. Secondo perché ci siamo riempiti la bocca troppe volte con i benefici delle infiltrazioni della società civile nella politica malata, come l’acido ialuronico che ridà elasticità ai tessuti. Uno scienziato che negli ultimi mesi ha gestito un’emergenza sanitaria, si è visto passare di fronte ogni giorno un bollettino anche di morte, può dare oltre alla competenza anche una spinta a rinnovare la gestione della cosa pubblica con un giusto mix di sapienza consolidata e praticità vergine, non influenzata. Terzo perché in una stagione in cui task force e consulenti hanno abbondato è utile che il "tecnico" continui a mettere a disposizione la sua enciclopedia di sapere. Ma stavolta faccia il salto dall’altra parte del tavolo, dove bisogna scegliere la strada migliore in modo che il consiglio appropriato si trasformi, senza se e senza ma, in decisione.