Lunedì 20 Maggio 2024

Salis scrive dal carcere: "Io, in un pozzo profondo"

Ilaria Salis, antifascista italiana detenuta in un carcere di Budapest, condivide il suo diario di prigionia, descrivendo la lotta per mantenersi a galla in un ambiente ostile e oppressivo.

Salis scrive dal carcere: "Io, in un pozzo profondo"

Salis scrive dal carcere: "Io, in un pozzo profondo"

"Sono caduta in un pozzo profondissimo, mi chiedo se ci sia uscita. Ma non ho dubbi su quale sia la parte giusta della storia", scrive Ilaria Salis (nella foto) dal carcere di Budapest. L’antifascista italiana ha raccontato in un diario di prigionia la sua vita nel penitenziario di massima sicurezza ungherese (è detenuta dal febbraio 2023). "I mesi sono lunghi. Le pareti sono scivolose. Ogni volta che faticosamente cerco di compiere un breve passo per risalire, finisco sempre più nel profondo".