Rischia di restare paralizzato il vicebrigadiere Sebastiano Grasso, 43 anni, ferito durante una rissa in chiesa nella frazione di Santa Maria degli Ammalati ad Acireale. Il sottufficiale dell’Arma – fuori servizio e in abiti civili – era intervenuto per aiutare i colleghi. Il litigio sarebbe scoppiato all’interno di uno nucleo familiare. Al padre di uno dei ragazzi che dovevano ricevere la prima comunione, è stato assegnato un posto in prima fila. Collocazione sgradita alla ex moglie e ai familiari della donna. É quindi scoppiata una rissa e il nonno paterno del ragazzo ha esploso un proiettile di revolver che ha colpito il sottufficiale tra il collo e la testa. Il 63enne è stato arrestato per tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco.