Venerdì 19 Luglio 2024

Riforma pensioni, oggi Macron si gioca tutto E nei sondaggi il presidente è in forte calo

Migration

L’incendio della protesta contro la riforma dell’età della pensione (innalzata da 62 a 62 anni) è divampato in Francia e nulla sembra al momento poterlo domare, neppure il voto di oggi pomeriggio sulle mozioni di sfiducia al governo. Quella del Rassemblement National di Marine Le Pen, ma soprattutto quella del piccolo gruppo di centristi indipendenti del Liot, controfirmata anche dalla sinistra Nupes. Il numero di voti necessario per far cadere il governo – 287 – sembra però difficilmente raggiungibile. In caso contrario si avrebbe sfiducia, caduta del governo di Elisabeth Borne e riforma delle pensioni automaticamente decaduta. L’ultimo sondaggio di popolarità Ifop, pubblicato oggi da Le Journal du Dimanche, dà Macron in forte calo a marzo, al 28%, un livello che non si vedeva dal 2019, proprio durante la crisi dei "gilet jaunes".