Suona la campanella domani per gli studenti di 10 regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta e Trentino per circa 4 milioni di studenti che si sommano ai 90mila rientrati in classe in Alto Adige il 6 settembre scorso. La riapertura della scuola proseguirà dopodomani con la Sardegna, il 15 la Campania, il Molise, le Marche, la Liguria e la Toscana, il 16 la Sicilia e il Friuli Venezia Giulia, per chiudere il 20 settembre con la Puglia e la Calabria. Per quello che riguarda i test salivari, il piano prevede di monitorare almeno 55mila alunni ogni 15 giorni. Un campione di 110mila studenti al mese. A essere coinvolti, su base volontaria, studenti delle classi primarie e secondarie di primo grado, ossia elementari e medie.