22 gen 2022

Preti pedofili, i vescovi fanno muro Ecco perché in Italia non si indaga

Molti temono uno tsunami che investirebbe anche la questione del celibato. Ma cresce la fronda che chiede verità

giovanni panettiere
Cronaca

di Giovanni Panettiere Monaco è solo l’ultima tappa dell’operazione trasparenza sulla pedofilia nella Chiesa. Prima del report voluto dall’arcidiocesi bavarese, che ha gettato ombre sul ministero di Joseph Ratzinger, è stata la volta delle comunità ecclesiali irlandese, di Colonia e francese. Tutte iniziative promosse dai corrispettivi vescovi anche a costo di suscitare scandali e scossoni interni. Solo in Italia e Spagna tutto tace. Gli episcopati si mostrano ancora piuttosto contrari a un’ipotesi d’indagine puntuale sull’infamia degli abusi. Come se le 227 diocesi italiane fossero immuni da una piaga su cui il Papa non vuole insabbiamenti al punto da prescrivere la rimozione di vescovi negligenti nella gestione dei casi di pedofilia (motu proprio Come una madre amorevole, 2016). "Serpeggia nell’episcopato, da un lato, l’idea sempre più infondata che l’Italia sia al riparo dal problema, grazie a un’identità cattolica del Paese, per la verità ormai solo di facciata, e, dall’altro, si avverte il timore per le possibili conseguenze derivanti dal portare a galla gli abusi – spiega Paola Lazzarini, sociologa e promotrice del network cattolico ’Donne per la Chiesa’ che ha raccolto circa 2mila firme per chiedere un dossier sul modello francese –. Far emergere i casi non solo crea difficoltà sul piano dei rapporti con la magistratura civile, anche se oggi i chierici hanno l’obbligo morale di denuncia, ma riaccende interrogativi sulla formazione, il celibato e la sessualità dei preti". Non a caso Jean-Claude Hollerich, arcivescovo del Lussemburgo e presidente della Commissione delle conferenze episcopali della Ue, in risposta al report di Monaco, afferma che "la formazione del clero deve cambiare" e che "bisogna mutare il nostro modo di vedere la sessualità". Resta il fatto che la Conferenza episcopale italiana resiste nel suo no a un’inchiesta interna. Fanno testo le recenti parole del presidente, il cardinale Gualtiero Bassetti: "È pericoloso affrontare la piaga ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?