6 mag 2022

Porno a corte e veleni Windsor. "Camilla? Una vecchia strega"

roberto
Cronaca

di Roberto

Giardina

Avete ancora voglia di conoscere segreti, scandali, e peccati della famiglia di Elisabetta, regina di Gran Bretagna? Vi costa quanto una pizza e una birra, 14 euro e 99, il prezzo dell’ultimo libro di Tina Brown, signora mondiale del gossip, che suona meglio del nostro pettegolezzo, The Palace Papers - Inside the House of Windsor- the Truth and Turmoil, i dossier del palazzo - dentro casa Windsor, la verità e le turbolenze, o le tempeste. Prezzo stracciato perché la Penguin prevede di vendere milioni di copie, e non si sbaglia. Tina, ex direttrice di Tatler, Vanity Fair e New Yorker, ha parlato con 120 confidenti, amici e dipendenti, pronti a sfogarsi, a pagamento o per vendetta, non importa. Che sia tutto vero non si ha certezza, ma le storie e storielle sono verosimili.

Harry e William si destano da sempre, fratelli coltelli. Non è colpa delle mogli, Kate e Meghan, che si odiano a loro volta. Harry temeva che William si accaparrasse i ruoli sociali migliori, ma è il primogenito erede al trono, sarebbe suo diritto. Fu il primo grande amore, l’attrice Cressida Bonas, a consigliare Harry di andare da uno psichiatra, e superare il trauma della morte di Diana. La famiglia trovò uno strizzacervelli di fiducia, arruolato dai servizi segreti. Harry odia anche il padre Charles e la matrigna Camilla, che chiama "quella strega". Prevedibile, come il giudizio di Tina sull’americana Meghan: un’arrampicatrice sociale. Invece William e la sua Kate sono legati da "un vero amore". Una dose di dolce romanticismo fra tanto acido risentimento. Chi ne esce peggio è Andrew, fratello minore di Charles, "una macchina per disonorare la Corona". Ha dovuto pagare qualche milione di sterline per evitare la galera, colpevole di rapporti con minorenni. E forse a pagare è stata mamma Elisabetta. Guardava film porno mentre era ospite di amici in America, e chiamava la moglie Fergie "una grassa vacca".

Tina era la migliore amica di Diana, e ha raccolto le sue confidenze poche settimane prima della morte: la principessa, scrive, sarebbe stata pronta a tornare a casa Windsor a fianco dell’infedele Charles per amore dei figli. Cioè avrebbe infine capito che sposare un erede al trono britannico prevede anche pazienza e tolleranza. Niente di nuovo in casa Windsor. La bisnonna di Camilla, Alice Keppler fu l’amante preferita di Edoardo VII; la moglie di Edoardo, la danese Alexandra, al contraria di Lady Di, sapeva e tollerava. "A me il trono, alle amanti il letto", disse un giorno. E nelle ultime ore del marito chiamò Alice al suo capezzale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?