Sabato 15 Giugno 2024

Foggia, fa da scudo alla madre: uccisa a 16 anni dal padre. Il killer gira video choc

Fermato un panettiere di 45 anni, Taulant Malaj. Accoltellato a morte anche un uomo di 51 anni, presunto amante della moglie (rimasta ferita). Il duplice omicidio a Torremaggiore. L’omicida ha anche fatto un video choc con le vittime

Gessica Manaj con la madre Tefta e il padre Taulant. A destra Massimo De Santis (Ansa)

Gessica Manaj con la madre Tefta e il padre Taulant. A destra Massimo De Santis (Ansa)

Foggia, 7 maggio 2023 – Una ragazza di 16 anni, Gessica, e un uomo di 51, Massimo De Santis, sono stati uccisi a coltellate a Torremaggiore, nel Foggiano. Il presunto assassino è il padre della giovane, che sarebbe intervenuta per difendere la madre, che è ferita e ricoverata nell'ospedale di Foggia.

Approfondisci:

Jessica uccisa dal padre a Torremaggiore (Foggia): ai funerali la mamma Tefta in carrozzina. Lettera straziante dell’amica

Jessica uccisa dal padre a Torremaggiore (Foggia): ai funerali la mamma Tefta in carrozzina. Lettera straziante dell’amica

L'uomo, Taulant Malaj - 45enne albanese, panettiere - è stato fermato dai carabinieri mentre vagava nella notte alla ricerca dell'altro figlio di 5 anni avuto con la stessa donna.

Gessica Manaj con la madre Tefta e il padre Taulant (Ansa)
Gessica Manaj con la madre Tefta e il padre Taulant (Ansa)

Il movente del delitto sarebbe nella presunta relazione tra la donna e De Santis. La tragedia è avvenuta verso le due di notte: l'uomo è stato accoltellato sulle scale dello stabile in cui si trovava. L'assassino è poi poi entrato in casa per uccidere la moglie ma la 16enne è intervenuta per difendere la madre e è stata uccisa con un coltello da cucina. La donna è riuscita a scappare e a chiamare aiuto.

Il video girato con il cellulare

Dopo aver l’omicidio Taulant Malaj ha ripreso le vittime con il telefonino. Nel video con immagini molto crude, che sta circolando in alcune chat Whatsapp, si rivolge in albanese anche a sua moglie ferita.

Si presenta con il proprio nome e poi indica il corpo di De Santis, che ha da poco ucciso: “Vedete questo qua, lui è l'italiano” con cui ritiene che sua moglie avesse una relazione. “Ho tagliato lui, li ho ammazzati tutti i tre, anche mia figlia, vedete qui”, prosegue insultando la moglie 39enne che si stende, ferita, accanto al corpo della figlia. Poi, urlando, Malaj si domanda dove sia “il bambino”, l'altro figlio di cinque anni che non ha trovato in casa ma che secondo gli investigatori stava cercando per uccidere: “Non ho finito ancora, non è venuto nessuno, nemmeno la polizia”.

Foto tratta dal profilo di Massimo De Santis
Foto tratta dal profilo di Massimo De Santis

L’appello del sindaco

Il sindaco Emilio Di Pumpo su Facebook fa “appello al senso di responsabilità di ognuno: chiedo il massimo rispetto per le famiglie coinvolte - scrive - invito chiunque abbia ricevuto video e/o immagini inappropriate, a bloccare immediatamente questo tam tam di messaggi. Invito tutti al silenzio, rispetto e preghiera per le anime dei nostri concittadini venuti a mancare”.

"Torremaggiore - aggiunge - oggi piange per due giovani vite strappate via in una terribile tragedia che non può lasciarci indifferenti. Il mio personale e sentito cordoglio in questo momento di forte dolore per tutta la città di Torremaggiore”.