Gli assolti con formula piena avranno diritto al rimborso delle spese legali sostenute per difendersi, fino a 10.500 euro di rimborso. Lo prevede l’emendamento presentato da Enrico Costa (Azione) alla legge di bilancio, approvato all’unanimità: "Se lo Stato sottopone un cittadino innocente al calvario delle indagini e del processo, è giusto che lo risarcisca". La proposta è stata sottoscritta anche da Lucia Annibali (Iv) e Maurizio Lupi (Nci) e sostenuta da Lega, Pd e Forza Italia. Il budget annuale è di 8 milioni