Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 giu 2022
30 giu 2022

Morta dopo la pillola anticoncenzionale La salma sarà riesumata

30 giu 2022

Sarà l’esame autoptico a fare luce sulla morte della 34enne Rossella Fiato (foto), morta davanti ai tre figli il 4 aprile mentre era nella sua casa di Sparanise (Caserta). Una morte inizialmente ritenuta riconducibile a cause naturali, ma sulla quale adesso gli inquirenti vogliono vederci chiaro. Non si esclude, infatti, che a causarla siano stati effetti delle pillole contraccettive prescritte da una dottoressa qualificatasi su internet come ginecologa ma che, pare, non avrebbe la specializzazione. Si tratta solo di un’ipotesi, ma che merita un approfondimento secondo gli inquirenti. Il pm ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti, disponendo la riesumazione della salma per l’autopsia. Un calvario, quello della 34enne dipendente di una scuola paritaria, che il marito ha scoperto qualche settimana dopo la morte, classificata come un decesso naturale. Dall’analisi del cellulare di Rossella, in particolare dei messaggi WhatsApp, sono spuntati testi e audio, e le foto scambiate proprio con la presunta ginecologa cui la 34enne, molto religiosa, si era rivolta senza dire nulla al marito.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?