5 apr 2022

Le strade dell’energia che portano in Italia

La Russia è il primo fornitore ma ci sono anche Algeria,. Libia, Qatar e Nord Europa

1 I fornitori

L’Italia non importa gas solo dalla Russia (38,2%), ma anche dall’Algeria, secondo fornitore (27,8%), dall’Azerbaijan (9,5%), dalla Libia (4,2%) e in piccola parte dal Nord Europa (il 2,9% del gas che consumiamo arriva dalla Norvegia e dall’Olanda)

2 Le navi

Il gas naturale approda in Italia in due modi: dai gasdotti o dalle navi (foto), dove viaggia sotto forma liquida, che assume dopo essere stato raffreddato a -162 gradi. Il 13,1% del gas che consumiamo arriva in questa forma, specialmente dal Qatar

3 I rigassificatori

Per utilizzare il gas che arriva in forma liquida (Gnl) bisogna prima riportarlo alla forma gassosa attraverso i rigassificatori. In Italia ci sono solamente tre impianti adatti a questa lavorazione: si trovano vicino a La Spezia, a Livorno e a Rovigo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?