Mercoledì 29 Maggio 2024

Le prove scritte: latino al classico e matematica allo scientifico

Migration

Latino al liceo classico, matematica al liceo scientifico, economia aziendale per gli istituti tecnici del settore economico indirizzo ‘Amministrazione, finanza e marketing’, e progettazione, costruzioni e impianti per l’indirizzo ‘Costruzioni, ambiente e territorio’ sono alcune delle discipline scelte per la seconda prova scritta della Maturità 2023 in base al decreto firmato dal ministro dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara. Dopo tre anni scolastici in cui l’esame di Stato ha visto rilevanti modifiche dovute all’emergenza epidemiologica, il test conclusivo del secondo ciclo d’istruzione quest’anno torna a svolgersi secondo la struttura definita dal decreto legislativo 622017: una prima prova scritta di italiano, comune a tutti gli indirizzi di studio, che si svolgerà dalle ore 8.30 di mercoledì 21 giugno; una seconda prova scritta, riguardante le discipline caratterizzanti i singoli percorsi di studio; il colloquio, che ha l’obiettivo di accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale della studentessa e dello studente. Nel corso del colloquio, il candidato esporrà anche le esperienze svolte nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento e le competenze acquisite nell’ambito dell’Educazione civica.