Stretta anti Covid in 20 Comuni dell’Alto Adige: chiudono le discoteche e tornano le mascherine all’aperto, sui mezzi pubblici va indossata la Ffp2. Nei Comuni ‘rossi’ i bar e ristoranti devono chiudere alle 18 e scatta il coprifuoco dalle 20 alle 5 del mattino. Chiudono anche teatri e cinema e sono sospese le prove. Obbligo Ffp2 nei negozi. "Purtroppo – ha spiegato il presidente della provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher – assieme a Sicilia e Calabria abbiamo un tasso di vaccinazioni inferiore del 10% rispetto alla media italiana e un tasso di incidenza del virus molto elevato. Molto meno di Austria e Germania ma un dato comunque preoccupante. Ma in 20 Comuni – ha concluso – abbiamo una situazione ancora più preoccupante, per cui ho appena firmato un’ordinanza con nuove misure restrittive che servono proprio a evitare un nuovo lockdown". Obiettivo della stretta è garantire l’avvio della stagione sciistica. I Comuni ’rossi’ sono Rodengo, San Pancrazio, Caines, Vandoies, Ultimo, Martello, Castelbello Ciardes, Naz-Sciaves, Senales, Plaus, Castelrotto, Marlengo, Laion, Postal, Ortisei, Moso in Passiria, Funes, Santa Cristina Valgardena, Rasun Anterselva e Rio di Pusteria.