Anche i parchi divertimento attendono novità per capire come e quando potranno riaprire. "Siamo già pronti per accogliere le persone e al momento siamo fermi, serve una programmazione", spiega l’amministratore delegato di Gardaland, Aldo Maria Vigevani, che nel 2019 prima del lockdown ha puntato una fiche da 20 milioni per aprire Legoland water park, il primo parco aquatico in Europa e primo al mondo costruito all’interno di un parco divertimenti. Investimenti programmati a fronte di ritorni economici difficili da prevedere in una situazione di incertezza come questa, mentre cresce la preoccupazione tra dipendenti e indotto, come alberghi e ristoranti legati a doppio filo con strutture come Gardaland o Mirabilandia, il parco tematico in provincia di Ravenna.