I parlamentari ungheresi hanno approvato un pacchetto di nuove misure rivolte alla comunità LGBT. Una legge approvata in modo schiacciante dai parlamentari fedeli

al governo nazionalista

del primo ministro Viktor Orban vieta alle coppie dello stesso sesso

di adottare bambini limitando l’adozione

alle coppie sposate.

I parlamentari hanno anche approvato una modifica alla costituzione riferita alla famiglia in cui si esplicita: "La madre

è una donna, il padre

è un uomo". Il governo ha spiegato il cambiamento dicendo che "i nuovi processi ideologici

in Occidente" hanno reso necessario "proteggere

i bambini da possibili interferenze ideologiche o biologiche".