Weekend di ingorghi sulle strade in Francia e treni al completo per i giorni di Pasqua, gli ultimi prima di un mese durante il quale il decreto del governo vieta di spostarsi attraverso le regioni. Sui treni, le ferrovie SNCF prevedono 600.000 viaggiatori da ieri fino al 5 aprile. Metà di questi hanno prenotato dopo il discorso del presidente Emmanuel Macron alla nazione di mercoledì sera. Destinazioni più gettonate, Bordeaux, Lille, Nantes, Marsiglia e Rennes. Sulle strade, la giornata più pesante è prevista per oggi nel senso delle partenze, mentre lunedì sarà la peggiore per i rientri.