1Ha la velocità nel sangue e la sete di chi cerca di raggiungere record pazzeschi. Come quello a cui è andato (finora) vicino: il pilota britannico Guy Martin ha raggiunto quota 454 chilometri orari in sella alla supermoto Hayabusa. Dopo l’impresa non ha dormito per due notti e non è ancora soddisfatto visto che, nello spazio di un miglio (1,6 chilometri), con partenza da fermo, vuole battere il primato di velocità, raggiungendo i 482 km.

Veterano del Tourist Trophy, la corsa pazza lungo il perimetro dell’Isola di Man con le superbike, è saliito per diciassette volte sul podio. "Ma poi mi sono stufato, perché il percorso è sempre uguale", si affretta a spiegare. Per raggiungere il primato sulle due ruote Martin ha comprato una moto usata (una Suzuki Hayabusa) per 6.000 euro e l’ha completamente trasformata. Il motore, dopo le sue ’cure’, ora è in grado di sviluppare 830 cavalli (più del triplo di una MotoGp, poco meno di una Formula 1), telaio e sospensioni sono stati rinforzati.