Tutto chiuso. Supermercati compresi. La Germania opta per un lockdown radicale all’inizio di aprile con la chiusura di tutte, ma proprio tutte, le attività. La scelta, riferisce lo Spiegel, sarebbe stata concordata nel corso di un incontro a quattro tra la cancelliera Angela Merkel, il presidente della Baviera, Markus...

Tutto chiuso. Supermercati compresi. La Germania opta per un lockdown radicale all’inizio di aprile con la chiusura di tutte, ma proprio tutte, le attività. La scelta, riferisce lo Spiegel, sarebbe stata concordata nel corso di un incontro a quattro tra la cancelliera Angela Merkel, il presidente della Baviera, Markus Soeder, il vice cancelliere, Olaf Scholz, e il sindaco di Berlino, Michael Muller, che è anche presidente del Bundesrat. Secondo l’accordo, la chiusura completa di tutti i negozi si applicherebbe dal 1 aprile al 5 o 6 aprile. La data esatta non è stata però ancora stabilita.

Tra le opzioni ci sarebbe anche quella di estendere le vacanze di Pasqua da tre ad almeno cinque giorni, a partire da giovedì santo fino a dopo il lunedì di Pasquetta.

Le scuole per ora rimangono aperte, con due test-antigenici veloci a settimana. Ma il Covid picchia duro anche sull’Inghilterra che sceglie di ’barricarsi’. Già, proprio così: da lunedì prossimo niente più viaggi all’estero e chi sgarra incappa in una multa da 5mila sterline. Dalla prossima settimana, si potrà lasciare il Regno Unito (Irlanda esclusa) solo per "giustificato motivo". I parlamentari voteranno i provvedimenti giovedì e, se approvati, entreranno in vigore lunedì 29 marzo. I viaggi oltre-confine, se non per validi motivi, erano già vietati fino al 17 maggio, ma la nuova disposizione, sostengono i media britannici, estende il bando fino al 30 giugno e assume forza di legge.

Una task force del governo sta valutando quando potrebbero riprendere i viaggi all’estero e si prevede che riferirà al primo ministro britannico Boris Johnson entro il 12 aprile.