Paolo Fox (Ansa)
Paolo Fox (Ansa)
"Il 2020 sarà un anno di crescita, addirittura vantaggioso per i viaggi e gli spostamenti. Tra gennaio e maggio avrete una bellissima situazione". Oppure: "I nati sotto il segno del Leone avranno una vita sociale densa di gente e incontri nel 2020". Mai come in questo pessimo anno fare l’astrologo è stato complicato. La prima previsione era di Paolo Fox, il re dello zodiaco; la seconda di Antonio Capitani, altro guru mediatico. I social e la Rete si sono scatenati contro i signori degli oroscopi, incappati nella peggiore cantonata da anni a questa parte. I video di sfottò e meme sono diventati virali...

"Il 2020 sarà un anno di crescita, addirittura vantaggioso per i viaggi e gli spostamenti. Tra gennaio e maggio avrete una bellissima situazione". Oppure: "I nati sotto il segno del Leone avranno una vita sociale densa di gente e incontri nel 2020". Mai come in questo pessimo anno fare l’astrologo è stato complicato. La prima previsione era di Paolo Fox, il re dello zodiaco; la seconda di Antonio Capitani, altro guru mediatico. I social e la Rete si sono scatenati contro i signori degli oroscopi, incappati nella peggiore cantonata da anni a questa parte. I video di sfottò e meme sono diventati virali su Facebook. La maggior parte dei ’lettori delle stelle’ aveva ciccato la sostanza del nuovo anno, ma uno tra loro invece ci ha preso, in qualche modo ha visto qualcosa di epocale.

"Tutta colpa di Saturno contro Urano in Toro, una quadratura astrale avvenuta solo prima della Seconda guerra mondiale", così il senatore degli astrologi, Branko, 76 anni, aveva previsto tutto per questo nefasto 2020. Nell’introduzione del ’Calendario astrologico 2020’ pubblicato lo scorso anno aveva messo nero su bianco la previsione nera: una sensazione di pandemia devastante, con questa spiegazione generica ma azzeccata: "In particolare l’influsso sarà diretto al sociale, Parlamento, legislatura, ministri e dintorni". Secondo la sua analisi, fatta a fine 2019, nel nuovo anno "serpeggerà una nuova e mai provata agitazione il primo giorno di primavera, ingresso di Saturno in Acquario", scriveva l’autore sloveno sempre nell’introduzione. Ma non solo: il volto noto dell’astrologia in tv aveva anche annotato che "all’inizio dell’anno in un campo in particolare l’uomo darà prova del suo immenso ingegno: la matematica, la scienza, la ricerca medica e astrofisica". Insomma, bingo, purtroppo.

E, sulla scia delle azzeccate previsioni 2020, Branko ha scelto di pubblicare il ’Calendario astrologico 2021’, edito da Mondadori, con il sottotitolo non casuale L’unico che aveva previsto tutto. E cosa predice il veterano per i prossimi mesi? "Per l’Ariete si annuncia un anno finalmente normale; per il Toro l’anno si apre con tanta voglia di amare e di mettere in campo idee creative; i Gemelli inizieranno i 12 mesi con freschezza e ottimismo; il Cancro il giorno dell’Epifania si libererà finalmente della baraonda del 2020".

E per gli altri segni? "Stelle calde per il Leone; la Vergine si sentirà brava e motivata; anche la Bilancia segnerà nei primi giorni del 2021 la fine dei patimenti degli ultimi anni; lo Scorpione si godrà l’intimità e il relax". Branko sul Sagittario scrive "che il nuovo anno verrà affrontato da veri centauri", mentre il Capricorno potrà "godere degli effetti positivi di Venere". I Pesci "volano dopo Capodanno, l’Acquario ha buone stelle. Chissà... Intanto in America c’è chi, sul flop stellare tra scienza delle stelle e Covid-19, si è arrabbiato ma con ironia. Un fan di Susan Miller, maestra delle stelle Usa, le ha rimproverato: "Susan, perché non hai predetto la pandemia? Era un evento piuttosto epocale per perderselo di vista".