Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 mag 2022

Hacker russi contro sito della polizia italiana. "Questo è per l'Eurovision"

Azione rivendicata dal collettivo Killnet. Media: "Annunciato attacco globale"

16 mag 2022
featured image
Un'immagine che simula un atto hacker (Ansa)
featured image
Un'immagine che simula un atto hacker (Ansa)

Roma, 16 maggio 2022 - Gli hacker russi di Killnet tornano a colpire l'Italia, dopo l'attacco ai siti del Senato e del ministero della Difesa. Questa volta con un'azione 'dimostrativa' contro la Polizia di Stato, che ha visto aumentare in maniera anomala il traffico degli accessi al suo sito. Un fenomeno che lo stava portando alla saturazione e al down. L'azione pirata è stata fronteggiata dai tecnici della Polizia e dagli specialisti del Centro nazionale anticrimine informatico della Polizia Postale.

Dietro quanto avvenuto ci sarebbe proprio il collettivo russo, che rivendica l'azione sulla sua chat di Telegram. "Secondo i media stranieri Killnet avrebbe attaccato l'Eurovision (per impedire il televoto che ha poi decretato la vittoria dell'Ucraina, ndr), ma sarebbe stata fermata dalla polizia italiana".  Ma - spiegano sempre gli hacker russi - "Killnet non ha attaccato l'Eurovision", tuttavia a questo punto "oggi dichiara ufficialmente guerra a 10 paesi, inclusa la menzognera polizia italiana". "Il vostro sito ha smesso di funzionare" affermano, invitando i tecnici informatici italiani a rispondere "come hanno fatto per l'Eurovision".

Inoltre, riferisce un tweet del sito di notizie indipendente bielorusso Nexta Tv, gli hacker russi di Killnet hanno annunciato il lancio di un attacco informatico globale contro Usa, Germania, Regno Unito, Italia, Lettonia, Romania,Lituania, Estonia, Polonia, Ucraina. 

"La Russia è il paese più attrezzato nella guerra cibernetica e l'Europa ha invitato i paesi membri a dotarsi di strumenti per aumentare la resilienza rispetto a queste minacce. Questa è la guerra permanente che dovremo affrontare ancora per tanto tempo", ha dichiarato oggi il presidente del Copasir, Adolfo Urso, a Sky Start, a proposito dei recenti attacchi hacker a siti istituzionali italiani.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?