Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 feb 2022

"Eravamo nude e ci scattava foto" Bufera sull’allenatore di snowboard

Olimpiadi di Pechino, il ct degli Stati Uniti Peter Foley è accusato di molestie. Nel mirino anche un atleta

13 feb 2022
doriano rabotti
Cronaca
L’allenatore della squadra di snowboard statunitense, Peter Foley,. accusato di molestie sessuali
L’allenatore della squadra di snowboard statunitense, Peter Foley,. accusato di molestie sessuali
L’allenatore della squadra di snowboard statunitense, Peter Foley
L’allenatore della squadra di snowboard statunitense, Peter Foley,. accusato di molestie sessuali
L’allenatore della squadra di snowboard statunitense, Peter Foley,. accusato di molestie sessuali
L’allenatore della squadra di snowboard statunitense, Peter Foley

di Doriano Rabotti Ormai l’elenco inizia ad essere lungo, troppo lungo. Anche se paradossalmente è meglio così: perché è chiaro che il coraggio di denunciare le molestie subite sia un esempio che ha dato la spinta anche a chi finora ha sofferto in silenzio. E sapere è il primo passo per intervenire. Quello che sta emergendo, caso dopo caso, è un dato di fatto chiaro: nemmeno lo sport è un’isola felice lontana dalle miserie della vita. L’ultimo scandalo arriva dalle Olimpiadi e riguarda l’allenatore della nazionale di snowboard Peter Foley, accusato di aver "scattato foto ad atlete nude per oltre un decennio". La Federazione americana sta indagando sulla situazione denunciata da Callan Chythlook-Sifsof, una delle prime a fare coming out dichiarandosi omosessuale, altro tabù che nello sport sta cadendo negli ultimi anni. Ma stavolta il punto è un altro, le molestie. La Chythlook-Sifsof ha detto che Foley le sussurrò "frasi e commenti inappropriati" quando aveva 17 anni (quindici anni fa, quindi), e ha tirato in ballo anche Hagen Kearney, trentenne, ex olimpionico, che avrebbe tenuto "comportamenti intimidatori e offensivi" con battute che secondo l’ex snowboarder americana alludevano a stupri. Foley, che guida la nazionale americana dal ’94 ed è considerato un punto di riferimento dagli americani, si è detto "totalmente sorpreso. Respingo le accuse con forza – ha detto al New York Times – sto facendo del mio meglio per concentrarmi a sostenere gli atleti qui alle Olimpiadi". Tra questi atleti ci sono Lindsey Jacobellis e Nick Baumgartner, che ieri hanno vinto l’oro nello snowboard cross a squadre miste battendo i nostri Visintin e Moioli: Baumgartner ha definito Foley "come un padre", mentre la Jacobellis ha rilasciato una dichiarazione forse un po’ troppo....sportiva: "E’ sconvolgente che tutto ciò accada mentre stiamo cercando di concentrarci e arrivi a rompere un po’ l’energia ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?