Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 mag 2022

"Le emozioni nascono dal cuore". Gli scienziati: il cervello non c’entra

La conferma da una ricerca delle università di Pisa e Padova: i sentimenti partono dal petto, non dalla testa

23 mag 2022
viviana ponchia
Cronaca
Lo studio delle Università di Pisa, Padova e Irvine è stato pubblicato su una rivista scientifica statunitense. Nella foto in alto: “Il bacio“ (1859), di Francesco Hayez
Lo studio delle Università di Pisa
Lo studio delle Università di Pisa, Padova e Irvine è stato pubblicato su una rivista scientifica statunitense. Nella foto in alto: “Il bacio“ (1859), di Francesco Hayez
Lo studio delle Università di Pisa

Per gli Egizi il cuore era la sede del pensiero, della memoria e delle emozioni, il responsabile del carattere. Fino all’ultimo lo tenevano in grande considerazione e lo pesavano al momento della morte: se riusciva a bilanciare la piuma della verità il defunto poteva andare trionfalmente all’altro mondo, in caso contrario veniva ingoiato da Ammit, il mostro mash up di coccodrillo, leone e ippopotamo. Nella Bibbia la parola cuore compare più di mille volte, motore di ciò che l’uomo decide di essere e fare ("Dio ci ha dato un cuore per conoscere, per pensare"). I poeti lasciamoli perdere, Dante sogna addirittura che Beatrice gli mangi il suo prima di perdersi nella selva dell’errore. E allora il cervello, esaltato dall’Occidente geometrico come quartier generale della ragione, considerato capace di comandare a bacchetta una gamba, un prurito, una scommessa clandestina? Prende ordini dal basso. Da quel muscolo che con il suo battito lo culla o lo manda in tilt senza chiedere permesso. Che tra i due ci fosse un rapporto stretto lo si è sempre sospettato, una hot line bidirezionale viziata però dalla gravità, per cui dai piani alti parte il segnale di paura e nel petto scalpitano i cavalli della tachicardia. Tale corrispondenza è documentabile da chiunque sia stato inseguito da un giaguaro o dall’amore, ma è stata a lungo sbilanciata a favore dell’organo grande e misterioso contenuto nel cranio, tutto un intrico di sinapsi in grado di inondare il corpo di ordini salvifici (respira!) ed emozioni più o meno piacevoli (disperati, lei non ti vuole). Poco alla volta la scienza ha corretto il tiro: quei due fenomeni si scambiano informazioni cruciali ma è il cuore a farla da padrone, infatti il 90/95% dei nervi che li connettono sono fibre neurali ascendenti e non bisogna scomodare il dio Anubi per ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?