Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 apr 2022

Crisi politica e Isis, l’ora più buia di Israele

Raffica di attentati in pochi giorni: ora Hamas sostiene i lupi solitari dello Stato islamico. Bennett in difficoltà: mano libera all’esercito

9 apr 2022
aldo baquis
Cronaca

di Aldo Baquis Israele torna a stringere i denti di fronte a un’offensiva terroristica palestinese che nelle ultime due settimane si è manifestata in rapida successione, in quattro città diverse, provocando la morte di 14 persone e mettendo a dura prova il senso di sicurezza dei cittadini. "Siamo in massima allerta. Ho dato piena libertà di azione all’esercito e allo Shin Bet per sradicare il terrorismo", ha detto in un messaggio alla Nazione il premier Naftali Bennett, poco dopo che un’unità scelta era riuscita a scovare e a uccidere a Jaffa un attentatore palestinese che nove ore prima aveva seminato il panico nella centralissima via Dizengoff di Tel Aviv. Raed Fathi Hazem, 28 anni, giovedì sera aveva fatto irruzione in un pub e aveva sparato a bruciapelo sugli avventori lasciandosi poi dietro lungo la stessa strada una scia di morti (tre) e di feriti. Il presidente palestinese Abu Mazen ha condannato l’attentato. Ma nella stessa Ramallah, come a Jenin (la città doveva viveva l’attentatore) e a Gaza si sono viste scene di entusiasmo e sono stati distribuiti dolciumi ai passanti. "Sarà un Ramadan di lotta", ha avvertito Hamas. I primi ad ammettere che Israele è stato colto di sorpresa sono stati i responsabili dello Shin Bet, il servizio di sicurezza interno, quando il 22 marzo a Beer Sheva un beduino fautore dello Stato islamico si è avventato sulla folla, uccidendo a coltellate quattro passanti, prima di essere abbattuto. Cinque giorni dopo due arabi israeliani, pure ammiratori dell’Isis, si sono presentati nel centro di Hadera (a nord di Tel Aviv) dove hanno sparato sui passanti facendo due morti. Mentre lo Shin Bet verificava se Israele fosse di fronte al risveglio di ‘cellule dormienti’, nuovo attentato, il 29 marzo, a Bnei Brak, popoloso sobborgo ortodosso di Tel Aviv: cinque morti per mano di un ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?